Catalogo corsi eLearning

Stai cercando un corso
e-learning?

Scorri verso il basso!

HAI MAI PENSATO ALLA FORMAZIONE E-LEARNING COME STRUMENTO DI WELFARE AZIENDALE E FAMILIARE?

Clicca qui per saperne di più...


INFORMAZIONE UTILE
L'iscrizione ai nostri corsi è sempre accompagnata da una comunicazione e-mail inviata al corsisti.
Nella comunicazione sono presenti:

  • link alla piattaforma
  • credenziali di accesso
  • guida di utilizzo del servizio
  • contatti di assistenza
L'email viene spedita dall'indirizzo supporto@laformazione.it

Scorri verso il basso ↓
Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro
62 corsi
Codice Titolo Corso Contenuti Durata
174 Formazione generale per i lavoratori (D.lgs 81/2008)
- Il sistema legislativo: evoluzione della normativa e campi di applicazione
- Prevenzione e protezione
- La valutazione del rischio
- Infortunio e malattia professionale
- Organizzazione aziendale per la sicurezza
- Approfondimento: l'infortunio in itinere
- Approfondimento: i near miss e i costi di un infortunio
- Infortunio sul lavoro e indagine di Polizia Giudiziaria
4h
3377 Formazione generale per i lavoratori (d. lgs. 81/2008) - in inglese
- Module 1
- Module 2
- Module 3
- Module 4
- Module 5
- Module 6
- Module 7
- Module 8
4h
3379 Formazione generale per i lavoratori (d. lgs. 81/2008) - in francese
- Modulo 1
- Modulo 2
- Modulo 3
- Modulo 4
- Modulo 5
- Modulo 6
- Modulo 7
- Modulo 8
4h
3383 Formazione generale per i lavoratori (d. lgs. 81/2008) - in albanese
- Moduli 1
- Moduli 2
- Moduli 3
- Moduli 4
- Moduli 5
- Moduli 6
- Moduli 7
- Moduli 8
4h
91 Formazione specifica rischio basso
- La sicurezza nei luoghi di lavoro
- Dpi e Organizzazione del lavoro
- Conoscere lo stress
- Lo stress lavoro-correlato
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 2
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 3
- Videoterminali
- Segnaletica
- Le procedure di esodo
- L'impianto sanzionatorio
- Quando a violare la norma è il lavoratore
4h
3386 Formazione specifica rischio basso - in inglese
- Module 1
- Module 2
- Module 3
- Module 4
- Module 5
- Module 6
- Module 7
- Module 8
- Module 9
- Module 10
- Module 11
- Module 12
- Module 13
4h
3387 Formazione specifica rischio basso - in francese
- Modulo 1
- Modulo 2
- Modulo 3
- Modulo 4
- Modulo 5
- Modulo 6
- Modulo 7
- Modulo 8
- Modulo 9
- Modulo 10
- Modulo 11
- Modulo 12
- Modulo 13
4h
3390 Formazione specifica rischio basso - in albanese
- Moduli 1
- Moduli 2
- Moduli 3
- Moduli 4
- Moduli 5
- Moduli 6
- Moduli 7
- Moduli 8
- Moduli 9
- Moduli 10
- Moduli 11
- Moduli 12
- Moduli 13
4h
2086 Formazione specifica rischio basso - Impiegati
- La sicurezza nei luoghi di lavoro
- Organizzazione del lavoro
- La segnaletica
- Gestione delle emergenze
- Movimentazione Manuale dei Carichi
- Movimentazione Manuale dei Carichi - Parte 2
- Videoterminali
- Stress lavoro correlato
- Il rischio elettrico
- Utilizzo delle scale
- Impianto sanzionatorio
- Informazioni sul Covid19
- Smartworking e salute e sicurezza
4h
168 Formazione specifica rischio basso - comparto comunità infantili
- La sicurezza nei luoghi di lavoro
- DPI e organizzazione del lavoro
- Conoscere lo stress
- Lo stress lavoro-correlato
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 2
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 3
- Videoterminali
- Rischio chimico
- Segnaletica
- Le procedure di esodo
4h
167 Formazione specifica rischio basso - comparto pulizie - ristorazione
- La sicurezza nei luoghi di lavoro
- DPI e organizzazione del lavoro
- Conoscere lo stress
- Lo stress lavoro-correlato
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 2
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 3
- Segnaletica
- Le procedure di esodo
4h
8 Decreto Legislativo 81 Testo Unico Sicurezza e Salute per Stranieri
- Test di italiano per stranieri
- Decreto Legislativo 81 Testo Unico Sicurezza e Salute per Stranieri
4h
182 Aggiornamento sicurezza lavoratori - Operatori (Nuova versione)
- Aggiornamento legislativo Decreto 81-2008
- Organizzazione aziendale per la sicurezza
- DPI e organizzazione del lavoro
- Fattori di rischio
- Informativa Antincendio e gestione emergenze - Modulo 1 (modulo nascosto)
- Informativa Antincendio e gestione emergenze - Modulo 2 (modulo nascosto)
- Infortunio sul lavoro e indagine di Polizia Giudiziaria
- L'infortunio in itinere
- Primo intervento sanitario - Modulo 1 (modulo nascosto)
- Primo intervento sanitario - Modulo 2 (modulo nascosto)
6h
141 Aggiornamento sicurezza lavoratori - Impiegati
- Aggiornamento legislativo Decreto 81-2008
- La segnaletica e le procedure di esodo
- Rischi collegati all'uso dei Videoterminali
- Stress, bornout e mobbing: introduzione
- Stress, bornout e mobbing: conoscere lo stress
- Stress, bornout e mobbing: lo stress lavoro-correlato
- Stress, bornout e mobbing: il mobbing
- Informativa Antincendio e gestione emergenze - Modulo 1 (Modulo nascosto)
- Informativa Antincendio e gestione emergenze - Modulo 2 (Modulo nascosto)
- Infortunio sul lavoro e indagine di Polizia Giudiziaria
- L'infortunio in itinere
- I near miss
- Primo intervento sanitario - Modulo 1 (modulo nascosto)
- Primo intervento sanitario - Modulo 2 (modulo nascosto)
- I fattori di rischio (Modulo nascosto)
6h
149 I disturbi del sonno
- Il sonno
- I fattori che influiscono sul sonno e sul riposo
- La sorveglianza sanitaria e i disturbi del sonno e del riposo
- Strategie gestionali, personali e rimedi
2h
145 Rischio aggressione e rapina
- Rischio aggressione e rapina
- Misure di prevenzione e protezione
- Operazioni critiche e misure di prevenzione
30m
98 Informativa primo intervento sanitario
- Cenni sulla normativa vigente
- Riconoscere un’emergenza sanitaria
- Principi di anatomia e fisiopatologia
- Basic Life Support
- Emorragie, shock, ferite, ustioni
- Fratture, coliche, sistema nervoso, perdita di conoscenza
- Conclusioni
3h
93 La sicurezza nei luoghi di lavoro
I luoghi di lavoro (da Art. 62 a Art. 67)
- Stabilità e solidità
- Altezza cubatura e superficie
- Pavimenti, pareti e finestre
- Vie di circolazione
- Porte e portoni
- Vie e uscite di emergenza
- Scale
- Luoghi di lavoro esterni
- Microclima
- Illuminazione
- Locali di riposo e spogliatoi
- Servizi igienico assistenziali
1h
92 La segnaletica e le procedure di esodo
- Vie di esodo ed emergenza incendio
- La segnaletica:
- Prevenzione e protezione
- Gli incendi
- Come misurare il rischio
- I pericoli
- Lavoratori esposti e vulnerabili
- Misure tecniche e gestionali
- Segnaletica: i vari tipi
- DPI
1h
17 Dispositivi di Protezione Individuale
- Dispositivi di Protezione Individuale
2h
76 Rischio chimico
- Infortuni da agenti chimici
- Malattie professionali da agenti chimici
- La normativa di riferimento
- Regolamento REACH
- Regolamento CLP
- Le novità
- Le sostanze pericolose
- Obblighi del datore di lavoro
- La valutazione del rischio
- Etichette e schede di sicurezza
- DPI e segnaletica
- Come evitare i rischi
- DPI e formazione
- Sorveglianza sanitaria
2h
21 Rischi collegati all'uso di Videoterminali
Modulo 1: Videoterminali
- Cosa sono e cosa dice la legge
- Definizioni
- Tipologie di lavoro
- Le leggi in materia di VDT
-Modulo 2: Abitudini a rischio e come ovviare ai disturbi
- Apparato muscolo scheletrico
- Apparato visivo
- Stress e affaticamento mentale
- Altre tipologie di rischio
- Consigli sull’uso dei portatili
-MODULO 3: Obblighi del datore di lavoro
2h
18 Rischio Meccanico
Modulo 1: La nuova direttiva macchine
- Vecchia e nuova direttiva
- Finalità e campo di applicazione
- Macchine e marcatura
- Nuova direttiva macchine 2006/42/CE
- Campi di applicazione e novità
- Macchina e quasi macchina
- Componente di sicurezza
- Procedure di valutazione di conformità
- I requisiti di sicurezza
- Le macchine nel D.L 81/08
Modulo 2: Le macchine nel comparto metalmeccanico
- Macchine utensili
- Attrezzi manuali e portatili
- Macchine mobili e mezzi di trasporto
- Apparecchi di sollevamento
2h
143 Rischi da movimenti ripetitivi
- Rischi da movimenti ripetitivi
30m
19 La Movimentazione Manuale dei Carichi
Modulo 1: La movimentazione manuale dei carichi (PARTE 1)
- MMC e movimenti ripetuti degli arti superiori
- Gli effetti sanitari della MMC
- Obblighi e conseguenze
- La valutazione dei rischi
Modulo 1: La movimentazione manuale dei carichi (PARTE 2)
- Sollevamento e trasporto
- Spinta e traino
Movimenti ripetuti
2h
59 Stress, burnout e mobbing
- Introduzione
- Modulo 1 - Conoscere lo stress
- Modulo 2 - Lo stress lavoro-correlato
- Modulo 3 - Il mobbing
2h
71 Informativa antincendio e gestione emergenze
- Introduzione
- Il processo di combustione
- Le possibili cause di incendio
- Le modalità estinguenti
- Prevenzione e protezione
- Documento Valutazione Rischio Incendio
- Modalità di attivazione dei soccorsi
- Uso delle attrezzature antincendio
2h
55 Ambienti di lavoro e microclima
- Cenni normativi
- Definizione di microclima
- Corpo umano e temperatura
- Classificazione degli ambienti (moderati, severi caldi, severi freddi)
- Misure di sicurezza possibili
2h
66 Ripasso legislativo D.lgs 81/2008
- Aggiornamento legislativo D.lgs 81/2008
1h
54 L'organizzazione aziendale per la sicurezza
Le principali figure aziendali:
- Il Datore di lavoro
- Il Dirigente
- Il Preposto
- IL lavoratore
- Gli addetti SPP
- RLS
- Il Medico competente
1h
81 L'impianto sanzionatorio applicabile nei reati in materia di sicurezza sul lavoro
- Impianto sanzionatorio
- Quando a violare la norma è il lavoratore
1h
84 L'Infortunio sul lavoro e in itinere
- Infortunio sul lavoro e indagine di Polizia Giudiziaria
- L'infortunio in itinere
1h
83 Near miss e i costi di un infortunio
- I Personaggi
- Il Caso di Gustavo
- I near mess
- Catena degli eventi
- Reporting
- Cenni legislativi
- Perchè è importante segnalare
- Gestione dei near miss
- Raccolta efficace e criticità
30m
531 Corso per addetto alle operazioni di pulizia e sanificazione
- Introduzione
- Definizioni, terminologie e principi di base
- Tecniche e principi di pulizia e sanificazione
- Limitazione del contagio: le raccomandazioni standard
- Disinfettanti e virus
- Modalità di utilizzo dei principali prodotti da utilizzare per le attività di sanificazione
- Conclusioni finali

Docente: Stefania Mosca
A cura di: Cooperativa il Faggio
1h
24 Addetti all'uso del carrello elevatore
- Introduzione
- Modulo 1 - Giuridico-normativo
- Modulo 2 - Tecnico
8h
25 Addetti all'uso della piattaforma aerea di sollevamento PLE
- Introduzione
- Modulo 1 - Giuridico-normativo
- Modulo 2 - Tecnico
4h
72 Corso di formazione per Preposti
- Modulo 1 - Dirigente e Preposto
- Test di apprendimento
- Modulo 2 - Infortuni e malattie professionali
- Test di apprendimento
- Modulo 3 - La comunicazione in ambienti di lavoro
- Test di apprendimento
4h
106 Corso di aggiornamento per Preposti
- Dirigente e preposto
- Infortuni e malattie professionali
- La comunicazione in ambienti di lavoro
6h
13 Corso Dirigenti
- Sistema Legislativo
- Gli Organi di Vigilanza
- I Soggetti del Sistema di Prevenzione Aziendale
- La Delega di Funzioni
- La Responsabilità Civile e Penale
- La Responsabilità Amministrativa
- I Sistemi di Qualificazione nelle Imprese e la Patente a Punti in Edilizia
- Test di apprendimento
- Organizzazione e Gestione Salute e Sicurezza
- Gestione della Documentazione Tecnico - Amministrativa
- Contratti di Appalto Opera o di Somministrazione
- Organizzazione della Prevenzione Incendi, Primo Soccorso, Emergenze
- Modalità di Organizzazione e di Esercizio della Funzione di Vigilanza
- Ruolo del Responsabile RSPP e degli Addetti SPP
- Test di apprendimento
- Criteri e strumenti per la valutazione dei rischi
- Rischio da stress lavoro-correlato
- Rischi nuovi ed emergenti
- DUVRI e rischio interferenziale
- Fattori di Rischio
- Infortuni Mancati
- Dispositivi di Protezione Individuale
- La Sorveglianza Sanitaria
- Test di apprendimento
- Competenze Relazionali e Ruolo
- Informazione, Formazione e Addestramento
- La Comunicazione Interpersonale
- Il Lavoro di Gruppo e la Gestione dei conflitti
- Consultazione e Partecipazione del RLS
- Natura, Funzione e Modalità di Nomina dei RLS
- Test di apprendimento
16h
105 Corso di aggiornamento per Dirigenti
- Modelli di Organizzazione e Gestione della Sicurezza sul Lavoro
- Gestione della Documentazione Tecnico - Amministrativa
- Obblighi connessi ai Contratti d'Appalto
- Organizzazione della Prevenzione
- Modalità di Organizzazione ed Esercizio della Funzione di Vigilanza
- Ruolo del Responsabile RSPP e degli Addetti SPP
- Test di apprendimento
- L'individuazione e la valutazione dei rischi
- Il Rischio da stress lavoro-correlato
- Rischi nuovi ed emergenti
- DUVRI e rischio interferenziale
- Fattori di Rischio
- Infortuni Mancati
- I Dispositivi di Protezione Individuale
- La Sorveglianza Sanitaria
- Test di apprendimento
6h
622 Aggiornamento Formazione per DDL/RSPP - RISCHIO MEDIO
- Informativa primo intervento sanitario - Modulo 1
- Informativa primo intervento sanitario - Modulo 2
- La sicurezza nei luoghi di lavoro
- Dispositivi di Protezione Individuale
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 2
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 3
- Informativa antincendio e gestione emergenze - Modulo 1
- Informativa antincendio e gestione emergenze - Modulo 2
- Organizzazione aziendale per la sicurezza
- L'impianto sanzionatorio applicabile nei reati in materia di sicurezza sul lavoro - Modulo 1
- L'impianto sanzionatorio applicabile nei reati in materia di sicurezza sul lavoro - Modulo 2
- I near miss
10h
623 Aggiornamento Formazione per DDL/RSPP - RISCHIO ALTO
- Informativa primo intervento sanitario - Modulo 1
- Informativa primo intervento sanitario - Modulo 2
- La sicurezza nei luoghi di lavoro
- La segnaletica e le procedure di esodo
- Rischio chimico
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 2
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 3
- Informativa antincendio e gestione emergenze - Modulo 1
- Informativa antincendio e gestione emergenze - Modulo 2
- Ambienti di lavoro e microclima
- Aggiornamento legislativo D. Lgs. 81/2008
- Organizzazione aziendale per la sicurezza
- Impianto sanzionatorio applicabile nei reati in materia di sicurezza sul lavoro - Modulo 1
- Impianto sanzionatorio applicabile nei reati in materia di sicurezza sul lavoro - Modulo 2
- I near miss
14h
615 Aggiornamento Formazione per DDL/RSPP - RISCHIO BASSO (Non manifatturiero)
- La sicurezza nei luoghi di lavoro
- La segnaletica e le procedure di esodo
- Rischi collegati all'uso dei videoterminali
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 2
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 3
- Stress, Burnout e Mobbing - Introduzione
- Stress, Burnout e Mobbing - Modulo 1 - Conoscere lo stress
- Stress, Burnout e Mobbing - Modulo 2 - Lo stress lavoro-correlato
- Stress, Burnout e Mobbing - Modulo 3 - Il Mobbing
- Aggiornamento Legislativo D.Lgs. 81/2008
- I near miss
6h
616 Aggiornamento Formazione per DDL/RSPP - RISCHIO BASSO (Manifatturiero)
- La sicurezza nei luoghi di lavoro
- La segnaletica e le procedure di esodo
- Dispositivi di Protezione Individuale
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 2
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 3
- L'impianto sanzionatorio applicabile nei reati in materia di sicurezza sul lavoro - Modulo 1
- L'impianto sanzionatorio applicabile nei reati in materia di sicurezza sul lavoro - Modulo 2
- Infortunio sul lavoro e in itinere - Modulo 1
- Infortunio sul lavoro e in itinere - Modulo 2
- I near miss
6h
323 Prevenzione e controllo dell'infezione COVID-19 per Educatori/trici
- Modulo 1: Facciamo chiarezza anche se siamo nella fase 2
- Modulo 2: Misure organizzative da adottare
- Modulo 3: Altre informazioni
- Modulo 4: Linee guida per la gestione in sicurezza di opportunità organizzate di socialità e gioco per bambini ed adolescenti nella fase 2 dell’emergenza COVID-19
2.30h
721 Covid19: corso on line per lavoratori sui rischi del coronavirus
- Modulo 1: Facciamo chiarezza
- Modulo 2: Misure organizzative da adottare
- Modulo 3: Altre informazioni
- Modulo 4: Rischio Biologico
- Modulo 5: I Luoghi di lavoro ai tempi del Covid 19
- Modulo 6: Pulizia e sanificazione
3h
1818 Formazione per DDLR/RSPP Rischio BASSO
- Organizzazione della prevenzione aziendale (Parte 1)
- Organizzazione della prevenzione aziendale (Parte 2)
- Responsabilità civile e penale e tutela assicurativa
- Concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione
- Criteri e strumenti individuare e valutare i rischi
- Organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione emergenze - cenni
- DUVRI e gestione del rischio interferenziale
- MOG - Modello di Organizzazione e Gestione Salute e Sicurezza
8h
1829 Formazione per DDLR/RSPP Rischio MEDIO
- Organizzazione della prevenzione aziendale (Parte 1)
- Organizzazione della prevenzione aziendale (Parte 2)
- Responsabilità civile e penale e tutela assicurativa
- Concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione
- Approfondimento sulle figure della sicurezza
- Approfondimento sulle figure della sicurezza: Progettisti, fabbricanti, fornitori, installatori, dirigenti
- Rappresentanza dei lavoratori, RLS, RLST
- Criteri e strumenti individuare e valutare i rischi
- Organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione emergenze - cenni
- DUVRI e gestione del rischio interferenziale
- MOG - Modello di Organizzazione e Gestione Salute e Sicurezza
- La Sorveglianza Sanitaria
- Dispositivi di Protezione Individuale
- Partecipazione dei lavoratori, infortuni mancati e loro gestione
- Stress, Burnout e Mobbing - Conoscere lo stress
- Stress, Burnout e Mobbing - Lo stress lavoro-correlato
- Stress, Burnout e Mobbing - Il Mobbing
- Near Miss e i costi di un infortunio
16h
1831 Formazione per DDLR/RSPP Rischio ALTO
- Organizzazione della prevenzione aziendale (Parte 1)
- Organizzazione della prevenzione aziendale (Parte 2)
- Responsabilità civile e penale e tutela assicurativa
- Concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione
- Approfondimento sulle figure della sicurezza
- Approfondimento sulle figure della sicurezza: Progettisti, fabbricanti, fornitori, installatori, dirigenti
- Rappresentanza dei lavoratori, RLS, RLST
- Sicurezza negli appalti e sistema di qualificazione delle imprese
- Obblighi connessi ai contratti di appalto (art. 26) - DUVRI
- Quando a violare la norma è il lavoratore
- D.Lgs. 231/2001 e SGSL
- Criteri e strumenti individuare e valutare i rischi
- Organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione emergenze - cenni
- DUVRI e gestione del rischio interferenziale
- MOG - Modello di Organizzazione e Gestione Salute e Sicurezza
- La Sorveglianza Sanitaria
- Dispositivi di Protezione Individuale
- Partecipazione dei lavoratori, infortuni mancati e loro gestione
- Stress, Burnout e Mobbing - Conoscere lo stress
- Stress, Burnout e Mobbing - Lo stress lavoro-correlato
- Stress, Burnout e Mobbing - Il Mobbing
- I near miss e i costi di un infortunio
- Informativa primo intervento sanitario - Parte 1
- Informativa primo intervento sanitario - Parte 2
- Informativa antincendio e gestione emergenze - Parte 1
- Informativa antincendio e gestione emergenze - Parte 2
24h
599 Aggiornamento Formazione Lavoratori RISCHIO ALTO (Manifatturiero)
- Dispositivi di Protezione Individuale
- Rischio chimico
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 2
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 3
- Impianto sanzionatorio
- Quando a violare la norma è il lavoratore
- Infortunio sul lavoro e indagine di Polizia Giudiziaria
- L'infortunio in itinere
- I near miss
6h
598 Aggiornamento Formazione Lavoratori RISCHIO BASSO (Non manifatturiero)
- La segnaletica e le procedure di esodo
- Rischi collegati all'uso di Videoterminali
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2.1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2.2
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2.3
- Stress, burnout e mobbing - Introduzione
- Stress, burnout e mobbing - Modulo 1
- Stress, burnout e mobbing - Modulo 2
- Stress, burnout e mobbing - Modulo 3
- Ambienti di lavoro e microclima
- L'impianto sanzionatorio applicabile nei reati in materia di sicurezza sul lavoro - Modulo 1
- L'impianto sanzionatorio applicabile nei reati in materia di sicurezza sul lavoro - Modulo 2
6h
596 Aggiornamento Formazione Lavoratori RISCHIO MEDIO
- La sicurezza nei luoghi di lavoro
- La segnaletica e le procedure di esodo
- Dispositivi di Protezione Individuale
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 2
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 3
- Stress, burnout e mobbing - Introduzione
- Stress, burnout e mobbing - Conoscere lo stress
- Stress, burnout e mobbing - Il mobbing
- Stress, burnout e mobbing - Lo stress lavoro-correlato
- Informativa Antincendio e gestione emergenze - Modulo 1
- Informativa Antincendio e gestione emergenze - Modulo 2
6h
601 Aggiornamento Formazione Lavoratori RISCHIO BASSO (Manifatturiero)
- La segnaletica e le procedure di esodo
- Rischio chimico
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2.1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2.2
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2.3
- Informativa antincendio e gestione emergenze - Modulo 1
- Informativa antincendio e gestione emergenze - Modulo 2
- L'organizzazione aziendale per la sicurezza
6h
600 Aggiornamento Formazione Lavoratori RISCHIO ALTO (Edilizia - impianti)
- La segnaletica e le procedure di esodo
- Dispositivi di Protezione Individuale
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 1
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 2
- La Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 3
- Informativa Antincendio e gestione emergenze Modulo 1
- Informativa Antincendio e gestione emergenze Modulo 2
- Organizzazione aziendale per la sicurezza
- Infortunio sul lavoro e indagine di Polizia Giudiziaria
- L'infortunio in itinere
- I near miss
6h
2911 Aggiornamento Formazione Lavoratori - UFFICI E VIDEOTERMINALI
- Rischio meccanico - Modulo 1
- Rischio meccanico - Modulo 2
- Dlgs 81-2008
- Infortunio sul lavoro e indagine di Polizia Giudiziaria
- Infortunio in itinere
- Rischi dovuti all'uso dei videoterminali
6h
2906 Aggiornamento Formazione Lavoratori - MANUTENZIONE DEL VERDE
- Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 1
- Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 1
- Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 2
- Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 3
- Rischio meccanico - parte 1
- Rischio meccanico - Parte 2
- Dlgs 81-2008
- Infortunio sul lavoro e indagine di Polizia Giudiziaria
- Infortunio in itinere
6h
2896 Aggiornamento Formazione Lavoratori - COLLEGAMENTI INTERNI
- Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 1
- Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 1
- Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 2
- Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 3
- Rischio Meccanico Parte 1
- Rischio Meccanico Parte 2
- Dlgs 81-2008
- Infortunio sul lavoro e indagine di Polizia Giudiziaria
- Infortunio in itinere
6h
2893 Aggiornamento Formazione Lavoratori - SERVIZI CIMITERIALI
- Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 1
- Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 1
- Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 2
- Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 3
- Rischio Meccanico Parte 1
- Rischio Meccanico Parte 2
- Dlgs 81-2008
- Infortunio sul lavoro e indagine di Polizia Giudiziaria
- Infortunio in itinere
6h
2888 Aggiornamento Formazione Lavoratori - SETTORE PULIZIE
- Rischio Meccanico Parte 1
- Rischio Meccanico Parte 2
- D.Lgs81-2008
- Infortunio sul lavoro e indagine di Polizia Giudiziaria
- Infortunio in itinere
- Rischio chimico
- Rischi da movimenti ripetitivi
6h
2886 Aggiornamento Formazione Lavoratori - LOGISTICA E FACCHINAGGIO
- Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 1
- Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 1
- Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 2
- Movimentazione Manuale dei Carichi - Modulo 2 Parte 3
- Rischio Meccanico Parte 1
- Rischio meccanico Parte 2
- Dlgs 81-2008
- Infortunio sul lavoro e indagine di Polizia Giudiziaria
- Infortunio in itinere
6h
2752 Corso Aggiornamento RLS - 8 ore (oltre i 50 addetti)
- Rappresentanza dei lavoratori, RLS, RLST
- Partecipazione dei lavoratori, infortuni mancati e loro gestione
- Dispositivi di Protezione Individuale
- La Sorveglianza Sanitaria
- I near miss e costi di un infortunio
- La comunicazione efficace
- Stress. burnout e mobbing - Introduzione
- Stress, burnout e mobbing - Conoscere lo stress
- Stress, burnout e mobbing - Lo stress lavoro-correlato
- Stress, burnout e mobbing - Il mobbing
- DUVRI e gestione del rischio interferenziale
- MOG - Modello di Organizzazione e Gestione Salute e Sicurezza
- Impianto sanzionatorio
- D.Lgs. 231/2001 e SGSL
- Approfondimento sulle figure della sicurezza
8h
2749 Corso Aggiornamento RLS – 4 ore (da 15 a 50 addetti)
- Rappresentanza dei lavoratori, RLS, RLST
- Partecipazione dei lavoratori, infortuni mancati e loro gestione
- DUVRI e gestione del rischio interferenziale
- Dispositivi di Protezione individuale
- La Sorveglianza Sanitaria
- I near miss e costi di un infortunio
- La comunicazione efficace
4h
Compliance aziendale
15 corsi
Codice Titolo Corso Contenuti Durata
1885 Il Whistleblowing
- Whistleblowing
1h
126 Il Regolamento 2016/679: GDPR (Stile di progettazione: cartoon)
- Il contesto normativo di riferimento
- Principi generali applicabili al trattamento
- Registro dei trattamenti
- Modalità per l’esercizio dei diritti
- Ruoli previsti dal GDPR
- Privacy by design e by default
- Data breach normativa
1h
90 Il Regolamento 2016/679 - GDPR: le novità in materia di protezione dei dati personali - per gli incaricati
- Il GDPR: tempi, modi e fondamenti
- I diritti degli interessati
- Accountability: Privacy by default e Privacy by design
- l'informativa
- Il consenso
- Trattamento di categorie particolari di dati
- L'organigramma della protezione dei dati
- Notifica violazione dati personali
- Le sanzioni
1.30h
87 Il Regolamento 2016/679 - GDPR: le novità in materia di protezione dei dati personali - per Responsabili/Titolari/Amministratori di sistema
- Il GDPR: tempi, modi e fondamenti
- I diritti degli interessati
- Accountability: Privacy by default e Privacy by design
- L'Informativa
- Il consenso
- Trattamento di categorie particolari di dati
- L'organigramma della protezione dei dati
- Il DPO
- Il registro dei trattamenti
- Valutazione d'impatto DPIA
- L'amministratore di sistema
- Notifica violazione dati personali
- Trasferimenti di dati verso Paesi terzi e organismi internazionali
- Misure di sicurezza
- Le sanzioni
2.30h
96 Le Policy sulla sicurezza informatica
- Proprietà delle attrezzature
- Adozione della Policy di Organizzazione e Gestione da parte della società
- Formazione del personale e diffusione del modello nel contesto aziendale
- Utilizzo delle postazioni di lavoro
- Disponibilità degli strumenti affidati al dipendente
- Gestione delle password
- Utilizzo della posta elettronica aziendale
- Utilizzo di internet
- Utilizzo dei dispositivi mobili: smartphone e tablet
- Blocchi e filtri della navigazione internet
- Monitoraggio e verifiche
- Misure minime di sicurezza
- Sanzioni
- Sistema disciplinare e misure in caso di mancata osservanza della Policy
1h
9 Il Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali
Legge 196/03
1h
1411 Responsabilità Amministrativa degli Enti - D.Lgs 231/01 (ver 2)
- Modulo 1 - Parte Normativa
- Modulo 2 - Il modello
1h
11 Principio Generale di Trasparenza - D.Lgs 33/2013
- Natura e caratteristiche della Normativa in tema di trasparenza amministrativa
- Principi fondamentali di trasparenza
- Trasparenza valutazione e merito
- Limiti alla pubblicazione e alla trasparenza
- Il diritto di accesso del cittadino
- I flussi informativi
1h
68 Anticorruzione - Legge 190/2012
- Legge anticorruzione
- Le finalità della legge
- Piano nazionale anticorruzione
- La corruzione in Italia
- Azioni di prevenzione
- Soggetti istituzionali coinvolti
- Il Piano Anticorruzione aziendale
- Le aree a rischio e la metodologia di calcolo del rischio
- Le misure anticorruzione
- I flussi informativi
- La possibilità di segnalare atti indebiti
- Codice di comportamento
1h
62 Lo standard e la certificazione SA8000
- Introduzione
- Obiettivi e principi generali
- La certificazione SA 8000
- I requisiti sulle condizioni di lavoro
- Il requisito sul sistema di gestione
- Il ruolo delle parti interessate
1h
56 L'applicazione della TARI in Azienda
- Le norme di riferimento
- Il regolamento comunale
- Le azioni per la verifica e la riduzione della Tari
- La Documentazione
- La gestione dei rifiuti in azienda
- Il CONAI - Consorzio Nazionale Imballaggi
2h
102 Europäische Regelung 2016/679 zu den Themen GDPR und DSGVO (Datenschutz-Grundverordnung).
(Il Regolamento 2016/679 - GDPR per incaricati in lingua Tedesca)
Vedi contenuti del corso codice 90
1.30h
101 The Regulation (EU) 2016/679 GDPR (General Data Protection Regulation)
(Il Regolamento 2016/679 - GDPR per incaricati in lingua Inglese)
Vedi contenuti del corso codice 90
1.30h
104 Policy zur computer - Und netzsicherheit
(Le Policy sulla sicurezza informatica in lingua Tedesca)
Vedi contenuti del corso codice 96
1h
103 Computer Security Policy
(Le Policy sulla sicurezza informatica in lingua Inglese)
Vedi contenuti del corso codice 96
1h
I CORSI HACCP SOTTOSTANTI NON SONO UTILIZZABILI IN EMILIA ROMAGNA.
  Per i corsi Alimentaristi nella Regione Emilia Romagna vai alla piattaforma dedicata cliccando qui.
La sicurezza alimentare
26 corsi
Codice Titolo Corso Contenuti Durata
680 Formazione Addetto HACCP
- HACCP Corso per alimentaristi
- Gestione degli strumenti di misura - Taratura
- Lotta agli infestanti
3h
176 Corso per titolari di imprese alimentari e responsabili dei piani di autocontrollo di attività alimentari
- HACCP Corso per alimentaristi
- HACCP Gestione della sicurezza alimentare
- Lotta agli infestanti
- Gestione degli strumenti di misura - Taratura
- Gestione dell'ispezione HACCP
- Gestione delle non conformità
- Manuale di autocontrollo
- Modulo Approfondimento - Parte 1
- Modulo Approfondimento - Parte 2
8h
158 HACCP Corso per Alimentaristi
- HACCP Corso per alimentaristi
- Gestione della sicurezza alimentare
- Gestione degli strumenti di misura - Taratura
- Lotta agli infestanti
4h
14 HACCP Corso per Alimentaristi (Ex Libretto Sanitario)
1) Introduzione: Sicurezza alimentare, diritto di tutti
2) Nozioni di microbiologia e chimica degli alimenti:
- Contaminazioni e modalità di deterioramento degli alimenti
- Fattori di crescita e moltiplicazione dei batteri negli alimenti
- Tipologie di batteri
- Principali tossinfezioni alimentari
3) Il sistema HACCP e i 7 principi del sistema HACCP:
- Diagramma di flusso/rischio/gravità
- Determinazione Punti Critici e Punti di Controllo
- Monitoraggio e procedure di verifica
- Stoccaggio dei prodotti, conservazione e Scadenze
4) Pulizia e igiene:
- Pulizia dei locali e Programma di sanificazione
- Procedure per lo smaltimento dei rifiuti
- Difesa degli infestanti: derattizzazione e disinfestazione
- Attrezzature di lavoro
- Igiene della persona e Manipolazione alimenti
2h
684 Aggiornamento Addetto HACCP
- Gestione degli strumenti di misura - Taratura
- Gestione dell'ispezione HACCP
- Gestione delle non conformita'
- Lotta agli infestanti
2h
73 Aggiornamento Addetto HACCP - 3 ore
- Gestione degli strumenti di misura - Taratura
- Gestione dell'ispezione HACCP
- Gestione delle non conformita'
- Lotta agli infestanti
- Manuale di autocontrollo
- Modulo approfondimento parte 1
- Modulo approfondimento parte 2
3h
685 Aggiornamento Responsabile HACCP
- Lotta agli infestanti
- Gestione degli strumenti di misura - Taratura
- Gestione dell'ispezione HACCP
- Gestione delle non conformità
- Manuale di autocontrollo
- Modulo Approfondimento - Parte 1
- Modulo approfondimento - Parte 2
4h
51 HACCP Gestione della sicurezza alimentare (per Responsabili)
1) Introduzione: Sicurezza alimentare, diritto di tutti e obblighi di legge
2) Nozioni di microbiologia e chimica degli alimenti:
- Contaminazioni e modalità di deterioramento degli alimenti
- Fattori di crescita e moltiplicazione dei batteri negli alimenti
- Tipologie di batteri e principali tossinfezioni alimentari
3) Il sistema HACCP e i 7 principi del sistema HACCP:
- Parole chiave: diagramma di flusso/pericolo/rischio/gravità
- Punti critici e di controllo, Monitoraggio e procedure di verifica
- Stoccaggio dei prodotti, conservazione e scadenze alimenti
4) Pulizia e igiene:
- Pulizia dei locali e Programma di sanificazione
- Procedure per lo smaltimento dei rifiuti
- Difesa dagli infestanti: derattizzazione e disinfestazione
- Attrezzature di lavoro
- Igiene della persona e manipolazione alimenti
5) Parte dedicata al responsabile HACCP:
- Controllo qualità e costi/benefici del controllo qualità
- Gestione e controllo del personale e controllo ispettivo
- Preparazione della documentazione per il controllo ispettivo
3h
3395 Formazione HACCP - in inglese
- Rischi e pericoli alimentari: chimici, fisici e microbiologici e loro prevenzione
- Malattie trasmesse da alimenti
- Focus celiachia e buone pratiche di prevenzione di contaminazione da glutine
- Igiene del personale
- Igiene dell'ambiente
- Approvvigionamento materie prime
- Conservazione degli alimenti
- Legislazione alimentare: obblighi e responsabilità
4h
70 Gestione dell'ispezione HACCP
- Gestione dell'ispezione HACCP
35m
3397 Formazione HACCP - in albanese
- Moduli 2
- Moduli 3
- Moduli 4
- Moduli 5
- Moduli 6
- Moduli 7
- Moduli 8
- Moduli 12
4h
3396 Formazione HACCP - in francese
- Modulo 2
- Modulo 3
- Modulo 4
- Modulo 5
- Modulo 6
- Modulo 7
- Modulo 8
- Modulo 12
4h
2217 Corso base alimentaristi 3 h
- Introduzione
- Rischi e pericoli alimentari, chimici, fisici e microbiologici e loro prevenzione
- Malattie trasmesse da alimenti in Emilia Romagna
- Principali microrganismi responsabili di MTA
- GHP - Igiene del personale
- GHP - Igiene dell'ambiente
- Approvvigionamento materie prime e rintracciabilità
- Conservazione degli alimenti
- Conclusioni
3h
2207 Corso base alimentaristi 4 h
- Introduzione
- Rischi e pericoli alimentari, chimici, fisici e microbiologici e loro prevenzione.
- Malattie trasmesse da alimenti in Emilia Romagna
- Principali microrganismi responsabili di MTA
- GHP - Igiene del personale
- GHP - Igiene dell'ambiente
- Approvvigionamento materie prime e rintracciabilità
- Conservazione degli alimenti
- Legislazione alimentare, obblighi e responsabilità dell’industria alimentare
- Conclusioni
4h
2224 Corso base alimentaristi 5 h
- Introduzione
- Rischi e pericoli alimentari, chimici, fisici e microbiologici e loro prevenzione
- Malattie trasmesse da alimenti in Emilia Romagna
- Principali microrganismi responsabili di MTA
- GHP - Igiene del personale
- GHP - Igiene dell'ambiente
- Approvvigionamento materie prime e rintracciabilità
- Conservazione degli alimenti
- Etichettatura dei prodotti alimentari
- Legislazione alimentare obblighi e responsabilità dell ’industria alimentare
- Conclusioni
5h
2234 Corso base alimentaristi 6 h
- Introduzione
- Rischi e pericoli alimentari, chimici, fisici e microbiologici e loro prevenzione
- Malattie trasmesse da alimenti in Emilia Romagna
- Principali microrganismi responsabili di MTA
- GHP Igiene del personale
- GHP - Igiene dell'ambiente
- Approvvigionamento materie prime e rintracciabilità
- Conservazione degli alimenti
- Etichettatura dei prodotti alimentari
- Autocontrollo e principi del sistema HACCP
- Legislazione alimentare obblighi e responsabilità dell ’industria alimentare
- Conclusioni
6h
2242 Corso base alimentaristi 8 h
- Introduzione
- Rischi e pericoli alimentari, chimici, fisici e microbiologici e loro prevenzione
- Principali microrganismi responsabili di MTA
- GHP - Igiene del personale
- GHP - Igiene dell'ambiente
- Approvvigionamento materie prime e rintracciabilità
- Conservazione degli alimenti
- Etichettatura dei prodotti alimentari
- Autocontrollo e principi del sistema HACCP
- Manuali di corretta prassi igienica
- Legislazione alimentare obblighi e responsabilità dell ’industria alimentare
- Controllo ufficiale
- Conclusioni
8h
2211 Corso base alimentaristi 10 h
- Introduzione
- Rischi e pericoli alimentari, chimici, fisici e microbiologici e loro prevenzione
- Malattie trasmesse da alimenti in Emilia Romagna
- Principali microrganismi responsabili di MTA
- GHP - Igiene del personale
- GHP - Igiene dell'ambiente
- Approvvigionamento materie prime e rintracciabilità
- Conservazione degli alimenti
- Etichettatura dei prodotti alimentari
- Autocontrollo e principi del sistema HACCP
- Manuali di corretta prassi igienica
- Legislazione alimentare, obblighi e responsabilità dell’industria alimentare
- Controllo ufficiale
- Lotta agli infestanti
- Conclusioni
10h
2215 Corso base alimentaristi per responsabili 12 h
- Introduzione
- Rischi e pericoli alimentari, chimici, fisici e microbiologici e loro prevenzione
- Malattie trasmesse da alimenti in Emilia Romagna
- Principali microrganismi responsabili di MTA
- GHP - Igiene del personale
- GHP - Igiene dell'ambiente
- Approvvigionamento materie prime e rintracciabilità
- Conservazione degli alimenti
- Etichettatura dei prodotti alimentari
- Autocontrollo e principi del sistema HACCP
- Manuali di corretta prassi igienica
- Legislazione alimentare, obblighi e responsabilità dell’industria alimentare
- Controllo ufficiale
- Lotta agli infestanti
- Gestione degli strumenti di misura - Taratura
- Conclusioni
12h
2288 Corso base alimentaristi per responsabili 16 h
- Introduzione
- Rischi e pericoli alimentari, chimici, fisici e microbiologi
- GHP - Igiene del personale
- GHP - Igiene dell'ambiente
- Approvvigionamento materie prime e rintracciabilità
- Conservazione degli alimenti
- Etichettatura dei prodotti alimentari
- Autocontrollo e principi del sistema HACCP
- Manuali di corretta prassi igienica
- Legislazione alimentare, obblighi e responsabilità dell’industria alimentare
- Controllo ufficiale
- Introduzione
- Articolazione di un piano di autocontrollo
- Identificazione dei punti critici, monitoraggio e misure correttive
- Procedure di controllo delocalizzate - I parte
- Procedure di controllo delocalizzate - II parte
- Rintracciabilità
- Allergie e intolleranze alimentari  
- Rischi specifici
- Lotta agli infestanti
- Gestione degli strumenti di misura - Taratura
- Conclusioni
16h
2315 Corso base alimentaristi per responsabili 20h
- Introduzione
- Rischi e pericoli alimentari, chimici, fisici e microbiologi
- Malattie trasmesse da alimenti in Emilia Romagna
- Principali microrganismi responsabili di MTA
- GHP - Igiene del personale
- GHP - Igiene dell'ambiente
- Approvvigionamento materie prime e rintracciabilità
- Conservazione degli alimenti
- Etichettatura dei prodotti alimentari
- Autocontrollo e principi del sistema HACCP
- Manuali di corretta prassi igienica
- Legislazione alimentare, obblighi e responsabilità dell’industria alimentare
- Controllo ufficiale
- Introduzione
- Articolazione di un piano di autocontrollo
- Identificazione dei punti critici, monitoraggio e misure correttive
- Procedure delocalizzate-I
- Procedure delocalizzate-II
- Rintracciabilità
- Allergie e intolleranze alimentari
- Rischi specifici
- Lotta agli infestanti
- Gestione degli strumenti di misura - Taratura
- Gestione dell'ispezione HACCP
- Gestione delle non conformità
- Manuale di autocontrollo
- Conclusioni
20h
2247 Corso di aggiornamento alimentaristi 2 h
- Introduzione
- Lotta agli infestanti
- Gestione degli strumenti di misura - Taratura
- Gestione dell'ispezione HACCP
- Gestione delle non conformità
- Manuale di autocontrollo
- Conclusioni
2h
2250 Corso di aggiornamento alimentaristi 4 h
- Introduzione
- Rischi e pericoli alimentari, chimici, fisici e microbiologi e approfondimenti
- GHP - Igiene del personale
- GHP - Igiene dell'ambiente
- Allergie e intolleranze alimentari
- Lotta agli infestanti
- Conclusioni
4h
2261 Corso di aggiornamento alimentaristi 5 h
- Introduzione
- Rischi e pericoli alimentari, chimici, fisici e microbiologi e approfondimenti
- GHP - Igiene dell'ambiente
- GHP - Igiene del personale
- Allergie e intolleranze alimentari
- Lotta agli infestanti
- Gestione degli strumenti di misura - Taratura
- Conclusioni
5h
2269 Corso di aggiornamento alimentaristi 6 h
- Introduzione
- Rischi e pericoli alimentari, chimici, fisici e microbiologi e approfondimenti
- GHP - Igiene del personale
- GHP - Igiene dell'ambiente
- Allergie e intolleranze alimentari
- Lotta agli infestanti
- Gestione degli strumenti di misura - Taratura
- Manuale di autocontrollo
- Conclusioni
6h
2275 Corso di aggiornamento alimentaristi 8 h
- Introduzione
- Rischi e pericoli alimentari, chimici, fisici e microbiologi e approfondimenti
- GHP - Igiene del personale
- GHP - Igiene dell'ambiente
- Allergie e intolleranze alimentari
- Lotta agli infestanti
- Gestione degli strumenti di misura - Taratura
- Manuale di autocontrollo
- Gestione delle non conformità
- Conclusioni
8h
Settore socio sanitario
9 corsi
Codice Titolo Corso Contenuti Durata
155 L'assistenza come relazione
- Capitolo 1 - La Relazione di aiuto: principi generali
- Capitolo 2 - Quando l'assistenza si svolge a domicilio
- Test di apprendimento
- Capitolo 3 - La persona e i suoi bisogni
- Test di apprendimento
- Capitolo 4 - Una persona, una storia: valutare e pianificare
- Capitolo 5 - Alcune regole d'oro per un lavoro efficace
- Test di apprendimento
2h
154 Assistere nell'igiene personale
- Modulo 1 - L'igiene
- Modulo 2 - Le cure igieniche
- Modulo 3 - Identificare il modello di cura della persona
- Modulo 4 - Le Procedure per l'igiene intima
2h
150 I disturbi del sonno e la figura dell'OSS
- Modulo 1: introduzione
- Modulo 2: Il sonno
- Modulo 3: I fattori che influiscono sul sonno e sul riposo
- Modulo 4: La sorveglianza sanitaria e i disturbi del sonno e del riposo
- Modulo 5: Strategie gestionali, personali e rimedi
- Modulo 6: Riepilogo
- Modulo 7: La figura dell'OSS
2h
112 La Demenza: sintomi, cause, diagnosi e assistenza
- La Persona Affetta da Demenza Aspetti Generali
- Test di apprendimento
- La Casa della Salute (USL Parma)
- Il processo assistenziale e il ruolo dell'OSS
- Simulazione di un caso pratico
4h
65 L'assistenza nell'alimentazione
- PARTE 1 - NUTRIZIONE E NUTRIENTI
- PARTE 2 - INVECCHIAMENTO E PATOLOGIE ALIMENTARI
- PARTE 3 - IGIENE DEGLI ALIMENTI
- PARTE 4 - LE ALIMENTAZIONI DIFFICOLTOSE
4h
48 Infezioni correlate all'assistenza
- Modulo 1
- Modulo 2
- Test di apprendimento
- Modulo 3
- Test di apprendimento
- Modulo 4
- Test di apprendimento
- Modulo 5
- Test di apprendimento
- Ripasso - Domande Frequenti
4h
36 La gestione del reclamo
- Linguaggio e comunicazione
- Test di apprendimento
- La gestione del reclamo
- Test di apprendimento
1.30h
32 L'etica professionale nella relazione di aiuto
- Principi etici fondamentali
- Gestione delle informazioni nei luoghi di lavoro
3h
23 La persona affetta da demenza Aspetti Specifici
- La persona affetta da demenza Aspetti Specifici
1h
Corsi attivabili solo previa richiesta  
Corsi professionali
8 corsi
Codice Titolo Corso Contenuti Durata
3303 Corso Anticorruzione ISO-37001 - Parte Specifica
- Anticorruzione ISO-37001 - Parte Specifica
45m
3292 Corso Anticorruzione ISO-37001 - Parte generale
- Anticorruzione ISO-37001
1h
2581 Smartworking e salute e sicurezza nei luoghi di lavoro
- Smartworking e salute e sicurezza
- Video Napo
2h
2616 La legionella
- La legionella
2h
2006 Corso Personal Branding
- Modulo 1 - Perchè investire tempo
- Modulo 2 - Buyer Personas
- Modulo 3 - Costruisci il tuo Personal Brand
- Modulo 4 - Costruisci il tuo profilo su Linkedin
4h
430 Cyber Security - MyWay
- Cyber Security - No Risk
1.30h
2434 Corso on line per Amministratore di Sistema
- Amministratore di sistema e protezione dei dati personali
1h
2615 La disciplina dello smart working nel periodo di pandemia
- Lo Smartworking - Parte 1
- Lo Smartworking - Parte 2
2h
Corsi attivabili solo previa richiesta  
Marketing
8 corsi
Codice Titolo Corso Contenuti Durata Prezzo
2806 Buste paga e contributi
1. Normativa e contratti di lavoro
1.1 Il consulente del lavoro
1.2 Il diritto del lavoro
1.3 Normativa di riferimento
2. Retribuzione e busta paga
2.1 La busta paga: ritenute previdenziali e fiscali
2.2 La Retribuzione
2.3 L’orario di lavoro
2.4 I permessi e i congedi
3. Dimissioni e licenziamento
3.1 Chiusura rapporto di lavoro
3.2 Dimissioni
3.3 Licenziamento
2h
173 I Social Network: conoscerli e sfruttarli
- Introduzione al corso
- Social Network
- I posti nei social
- Youtube
- Linkedin
1h
2763 Social Media e Community Manager
Uso dei Social
Utilizzo professionale dei social media come strumento di marketing
Profili, pagine e account
Come creare una comunicazione vincente
Piano Editoriale
Iter di un contenuto
Crisis management
Gestione della crisi
Strategia di gestione
Come e cosa comunicare agli stakeholder
Storyline
Community manager
Ruolo
Differenza tra Social Media Manager e Community Manager
Community management

Tool da utilizzare

2h
2491 Digital Media Plan
1. Scopriamo il Media Plan
1.1 Pubblicità
1.2 Media Plan
1.3 Target
2. Digital
2.1 Caratteristiche di comunicazione dei singoli media
2.2 Il mondo digitale
2.3 Parametri di pianificazione tradizionali
2.4 GRP’s, copertura e frequenza
2.5 CPM, CPC, CPA
3. Budget
3.1 Acquisto e tecniche di negoziazione
3.2 Budget pubblicitario
4. Analisi

4.1 Misurazione dell’efficacia – analytics e insights


Il Media Planner è la figura aziendale che definisce le strategie pubblicitarie sui media tradizionali e sul web e ne pianifica i relativi investimenti.

2h
2417 Ufficio Stampa e Media Relations
1. Ufficio stampa, leva fondamentale del “communication mix”
             1.1 La funzione dell’ufficio stampa
2. Come scrivere un comunicato stampa
3. Diffusione della notizia
             3.1 Media monitoring e follow up
4. New media e cross-medialità
5. Media Relation
6. Eventi stampa

7. Rassegna stampa


Corso online Ufficio Stampa e Media Relation

Che cos'è l'ufficio stampa?

Come si scrive un comunicato stampa?

Come instaurare rapporti con i giornalisti?

Come si fa la rassegna stampa?

Il corso tenuto da docenti giornalisti darà tutte  le risposte per diventare un addetto stampa

2h
2428 Sport Marketing & Sponsorship

1. Sponsorizzazioni
1.1 Vantaggi
1.2 Chi, come e perchè
2. Sport
2.1 Nuovo stile di vita
2.2 Fenomeno di massa
3. Eventi
3.1 Comunicare tra le persone
4.Best practices
4.1 Caso Peroni
4.2 Caso U-Sail


Il corso sviluppa le competenze utili per la gestione delle attività di marketing e sponsorizzazione, per la progettazione e organizzazione di eventi in ambito sportivo. Attraverso delle best practices ed esperti del settore si proporranno modelli di riferimento, strumenti operativi e spunti per gestire la sponsorizzazione in maniera efficace ed innovativa.

2h
2445 Contabilità generale
1. Diritto tributario
1.1 Reddito
1.2 Deduzione vs detrazione
1.3 Imposta diretta vs indiretta
2. Contabilità
2.1 Il Bilancio
2.2 Registrazione acquisto
2.3 Registrazione vendita
2.4 IVA
2.5 Fatture vendita
3. Analisi di bilancio
3.1 Costi e spese
3.2 Ricavi
3.3 Stato Patrimoniale
3.4 Conto economico


Il corso ha l’obiettivo di fornire e affinare competenze che orientano le capacità di un manager o professionista nell’ambiente lavorativo.

2h
2721 Local Seo - Google Business Profile
Local SEO: cosa significa e perchè può dare una spinta al tuo business
Cos’è la Google Business Profile (ex Google My Business)?
Creiamo insieme un profilo Google Business
Google Business Profile: come impostarlo correttamente
Post e offerte: contenuti aggiornati per essere sempre rilevanti
Reputazione online: le recensioni
Ottieni il massimo dalla tua scheda google my business: Interagisci con i tuoi utenti

Report e risultati: come leggere e interpretare i dati


2h
Nuove competenze
11 corsi
Codice Titolo Corso Contenuti Durata
3094 Corso ICDL Online - Computer Essentials

- Capitolo 1 - Computer e dispositivi
- Capitolo 2 - Desktop, icone, impostazioni
- Capitolo 3 - Testi e stampe
- Capitolo 4 - Gestione di file
- Capitolo 5 - Reti

Il modulo descrive le competenze fondamentali ed i concetti principali relativi alle tecnologie dell'informazione, computer, periferiche e software. Trasmette le migliori pratiche per un uso efficace del computer e dei dispositivi a esso collegati, la creazione di file, la gestione reti e la sicurezza dei dati. Oggi saper utilizzare il computer nelle sue funzioni principali è diventato necessario per tutti.

NON E' INCLUSO L'ESAME FINALE

5h
2557 Corso Word
- Corso Word
2h
2556 Corso Thunderbird
- Corso Thunderbird
2h
2555 Corso Power Point
- Corso Power Point
2h
2554 Corso Gmail
- Corso Gmail
2h
115 Corso intermedio di Microsoft Excel 2007
- Formule e operazioni
- Grafici
- Tabelle Pivot
- Panoramica sulle macro
1.30h
2844 Corso OneDrive
- Lezione 1 - panoramica, registrazione e creazione account
- Lezione 2 - interfaccia (lista files, barra strumenti, impostazioni)
- Lezione 3 - gestione files, come caricare e scaricare documenti
- Lezione 4 - creazione di nuovi documenti e cartelle
- Lezione 5 - organizzazione foto e video
- Lezione 6 - condivisione con una persona specifica o gruppi
- Lezione 7 - invio e ricezione, condivisione file e cartelle
- Lezione 8 - ricerca file e cartelle. elimina e ripristina dal cestino
- Lezione 9 - onedrive da client. spiegazioni
- Lezione 10 - considerazioni finali
2h
2553 Corso Outlook Web
- Lezione 1
- Lezione 2
- Lezione 3
- Lezione 4
- Lezione 5
- Lezione 6
2h
2552 Corso Outlook
- Corso Outlook
2h
3212 Corso Microsoft Teams
- Modulo 1 - Panoramica e homepage web
- Modulo 2 - Teams per la casa
- Modulo 3 - Creare un account Microsoft
- Modulo 4 - Impostazioni teams premium, voci "Generale" e "Account"
- Modulo 5 - Impostazioni teams premium, voci "Privacy", "Notifiche" e "Dispositivi"
- Modulo 6 - Impostazioni teams premium, voci rimanenti
- Modulo 7 - Scrivere i primi messaggi in una chat, impostazioni di formattazione
- Modulo 8 - Menù relativo all'invio messaggi in Teams
- Modulo 9 - I gruppi di Teams, funzioni e come crearne uno
- Modulo 10 - Il menù chiamate, tutte le sue funzioni
- Modulo 11 - Il menù calendario, tutte le sue funzioni
- Modulo 12 - File, componenti aggiuntivi e conclusioni
2.30h
3331 Excel livello intermedio
- Capitolo 1 - Collegamento tra files
- Capitolo 2 - Subtotali automatici - Subtotali nidificati
- Capitolo 3 - Convalida dati-elenco
- Capitolo 4 - funzione se - funzione se nidificata
- Capitolo 5 - Somma condizionale
- Capitolo 6 - Conteggio condizionale
- Capitoli 7 e 8 - Tabelle
- Capitolo 9 - Cerca verticale - Cerca orizzontale
- Capitoli 10 - 11 e 12 - Pivot e Grafici Pivot
2.30h
Informatica
4 corsi
Codice Titolo Corso Contenuti Durata
166 Corso Cyber Risk
- Modulo 1: Cyber security cos'è?
- Modulo 2: Gli Attaccanti
- Modulo 3: I rischi e le minacce
- Modulo 4: Il Deep Web
- Modulo 5: Criptoloker e i suoi fratelli
- Modulo 6 Cyber security: IoT Internet of Things
- Modulo 7: Le difese personali e aziendali
- Modulo 7: Riconoscere le truffe
- Modulo 7: Proteggersi da Virus e Malware
- Mudulo 7: Controllare i Social Media
- Modulo 7: Le 3 regole d'oro
- Modulo 8: GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati
- Gli esempi e le storie
4h
123 Corso di Open Office (Writer)
- Strumenti e ambiente di lavoro
- Formattazione e modifica del testo
- Elenco puntato e paragrafo
- Cerca e sostituisci
- Commenti e tabelle
- Forme, immagini e oggetti OLE
- Ortografia e stampa
- Esporta PDF e salva file
1h
119 Corso di Microsoft Excel 2013
- Modulo 1 Utilizzo dell'applicazione
- Modulo 2 Le celle
- Modulo 3 Gestione dei fogli di lavoro
- Modulo 4 Funzioni e formule
- Modulo 5 Formattazione
- Modulo 6 I grafici
- Modulo 7 La stampa
1h
114 Corso base di Microsoft Excel 2007
- Presentazione
- Caselle e foglio
- Formattazione
- Formule e operazioni
- Preparazione alla stampa
2h
Cyber by MyWaySecurity
2 corsi
Codice Titolo Corso Contenuti Durata
128 Corso Cyber Risk in Sanità
- Modulo 1: Cyber security cos'è?
- Modulo 2: Gli Attaccanti
- Modulo 3: I rischi e le minacce
- Modulo 4: Il Deep Web
- Modulo 5: Criptoloker e i suoi fratelli
- Modulo 6 Cyber security: IoT Internet of Things
- Modulo 7: Le difese personali e aziendali
- Modulo 7: Riconoscere le truffe
- Modulo 7: Proteggersi da Virus e Malware
- Mudulo 7: Controllare i Social Media
- Modulo 7: Le 3 regole d'oro
- Modulo 8: La Cyber Security in sanità
- Modulo 9: GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati
- Gli esempi e le storie
4h
50 Sicurezza informatica
- Security Game
- Test di apprendimento
30m
Lingue
3 corsi
Codice Titolo Corso Contenuti Durata
124 Online English Course - Beginner Level
- The English Alphabet
- Subject Pronouns
- The Simple Present
- Vocabulary
- LIstening
- Reading
- Exercises

In this course you will learn Grammar, Vocabulary, Reading and Writing in order to become fluent in English. One of the main advantages of this course is that all the words are supported by images and dialogues and this makes learning English an easy and enjoyable experience. The topics we cover in this course are based on real life and daily situations. During the lessons you can push the stop button and repeat out loud all the vocabulary I explain to you and you need to learn to improve your English skills.
3h
127 Online English Course - Intermediate Level
- Security Game
- Test di apprendimento
3h
129 Online English Course - Advanced Level
- Security Game
- Test di apprendimento
2h
Corsi Coop
4 corsi
Codice Titolo Corso Contenuti Durata
58 Cooperatori responsabili
- Introduzione
- Storia della cooperazione
- Ruoli in cooperativa
- La legislazione della cooperazione
- La cooperazione sociale
1h
120 Valore COOP
- Valore e storia
- Valore democrazia
- Valore lavoro
- Valore comunità
- Valore ambiente
- Valore prodotto
1.30h
121 Coop for Expo
- Coop for EXPO
30m
122 Storia & Coop
- Capitolo 1 - La nascita della cooperazione
- Capitolo 2 - L'unità d'Italia
- Capitolo 3 - La prima guerra mondiale
- Capitolo 4 - Il Fascismo
- Capitolo 5 - La liberazione
- Capitolo 6 - L'Italia degli anni sessanta
- Capitolo 7 - L'Italia degli anni settanta
- Capitolo 8 - L'Italia negli anni ottanta
- Capitolo 9 - Il duemila e la tecnologia
- Capitolo 10 - Anni di crisi e di speranze
- Capitolo 11 - Il futuro della cooperazione - intervita a Marco Pedroni
2h
Area trasversale e comunicazione
5 corsi
Codice Titolo Corso Contenuti Durata
49 Come leggere la busta paga
- Capitolo 1 - La nascita della cooperazione
- Capitolo 2 - L'unità d'Italia
- Capitolo 3 - La prima guerra mondiale
- Capitolo 4 - Il Fascismo
- Capitolo 5 - La liberazione
- Capitolo 6 - L'Italia degli anni sessanta
- Capitolo 7 - L'Italia degli anni settanta
- Capitolo 8 - L'Italia negli anni ottanta
- Capitolo 9 - Il duemila e la tecnologia
- Capitolo 10 - Anni di crisi e di speranze
- Capitolo 11 - Il futuro della cooperazione - intervita a Marco Pedroni
30m
139 La comunicazione e il linguaggio
- Comunicare in ambienti di lavoro
- Cosa significa comunicare
- Il contesto
- I 5 elementi della comunicazione
- Teoria di Jakobson
- Componenti della comunicazione
- La comunicazione efficace
4h
118 La comunicazione efficace
- La comunicazione efficace
1h
117 La gestione del cliente arrabbiato: come rispondere al meglio
- La gestione del cliente arrabbiato: come rispondere al meglio
30m
80 Il Cliente e la sua soddisfazione - La Gestione del reclamo
- I clienti e la loro soddisfazione
- Il lavoro di squadra nella gestione del cliente
- La gestione dei reclami
- Simulazione dei reclami
- Simulazione di un caso pratico (video)
1h
Welfare
9 corsi
Codice Pillola formativa Contenuti Durata
165 DIS-ABILITA' Progetto "Residenzialità"
- DIS-ABILITA' Progetto Residenzialità!
30m
164 Un metodo contro la dislessia
- DIS-ABILITA' Progetto Residenzialità!
30m
144 Mediatore Familiare
- DIS-ABILITA' Progetto Residenzialità!
30m
136 La Difesa Personale: la distanza di sicurezza
- DIS-ABILITA' Progetto Residenzialità!
/
135 La Difesa Personale: la grinta
- DIS-ABILITA' Progetto Residenzialità!
/
134 La Difesa Personale: la difesa personale (Metodo BSD)
- DIS-ABILITA' Progetto Residenzialità!
/
133 La Difesa Personale: il potere della paura (Super Fear)
- DIS-ABILITA' Progetto Residenzialità!
/
132 La Difesa Personale: come diventare invulnerabile
- DIS-ABILITA' Progetto Residenzialità!
/
131 Come avere una mente aperta e liberarsi dai pregiudizi
- DIS-ABILITA' Progetto Residenzialità!
/
Settore Sanitario con rilascio di crediti ECM
24 corsi
Codice Titolo Corso Ref. Crediti formativi Durata Scadenza Contenuti
203F CORSO DI FORMAZIONE PER LAVORATORI DLGS 81/08 E SICUREZZA SUL LAVORO: RISCHI GENERICI (In conformità all’Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011) 11_2020_NO_ECM / 4h /

CORSO DI FORMAZIONE PER LAVORATORI DLGS 81/08 E SICUREZZA SUL LAVORO: RISCHI GENERICI (IN CONFORMITÀ ALL’ACCORDO STATO REGIONI DEL 21 DICEMBRE 2011)


FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO 

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

 

 


DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. 

ATTIVAZIONE

13/01/2020

SCADENZA

Non prevista


INTRODUZIONE

Tutti i lavoratori, ai sensi dell’articolo 37 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81, devono essere formati in materia di salute e sicurezza. La durata, i contenuti minimi e le modalità di questa formazione sono stati definiti con l’Accordo del 21 dicembre 2011 dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome. Il corso on line qui proposto riguarda la Formazione Generale, che dovrà essere successivamente completata con la Formazione Specifica in relazione ai rischi riferiti alle mansioni, ed ai rischi ai quali il lavoratore è esposto rispetto settore o comparto di appartenenza dell’azienda. La Formazione Generale (in riferimento alla lettera a del comma 1 dell’articolo 37 del D.Lgs. n. 81/2008) ha una durata non inferiore alle 4 ore e deve essere dedicata alla conoscenza dei concetti generali in tema di prevenzione e sicurezza sul lavoro. Il corso è strutturato in 3 unità didattiche con una durata complessiva obbligatoria di collegamento effettivo in piattaforma pari a 4 ore. Sono state inserite valutazioni di apprendimento durante il percorso didattico e a termine corso, con domande che variano ad ogni accesso casualmente. Una volta terminato il corso sarà possibile procedere con lo svolgimento del Test Finale di apprendimento. Il test finale consiste in una serie di domande a risposta multipla di cui solamente una è esatta. L'intero percorso formativo verrà considerato concluso SOLO SE verrà rispettato il vincolo di collegamento effettivo in piattaforma per almeno 4 ore, il test finale risulterà superato con almeno l'80% di risposte esatte e risulterà compilata la scheda di valutazione online.

 

ACQUISIZIONE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

Concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione in riferimento alle normative generali riguardanti la sicurezza sul lavoro, valutare il significato della valutazione del rischio, ed il nuovo approccio alla sicurezza sul lavoro dopo l’entrata in vigore del Testo Unico (D.Lgs. 81/08). Identificazione degli organi di vigilanza, compiti degli ispettori, simulazione di interventi ispettivi, apparato sanzionatorio previsto dal D.Lgs. 758/94.

Organizzazione della prevenzione aziendale:

Valutazione dell’organigramma e delle figure coinvolte nella sicurezza sul lavoro, il lavoratore come soggetto attivo e partecipe alle problematiche inerenti la sicurezza sul lavoro, (il lavoratore l’RLS, RSPP). L’importanza del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.

Diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali:

Definizione dei compiti e delle responsabilità dei soggetti coinvolti, responsabilità penale del datore di lavoro, dirigenti e preposti, differenze tra formazione, informazione addestramento.

Organi di vigilanza, controllo e assistenza:

Identificazione degli organi di vigilanza, compiti degli ispettori, simulazione di interventi ispettivi, apparato sanzionatorio previsto dal D.Lgs. 758/94.

 

CRITERI UTILIZZATI PER LA PROGETTAZIONE DEL CORSO

Il corso è stato realizzato seguendo i vincoli di progettazione specificati dalla Conferenza Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011; in particolare:

  • è consentita la possibilità di interazione di partecipanti tra di loro e con il tutor (strumenti CHAT e FORUM);
  • è garantito un esperto (tutor o docente) a disposizione per la gestione del percorso formativo in possesso di esperienza almeno triennale di docenza o insegnamento o professionale in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro maturata nei settori pubblici o privati;
  • sono previste prove di autovalutazione, distribuite lungo tutto il percorso formativo;
  • è indicata la durata del tempo di studio previsto (4 ore) e la sua ripartizione per le varie unità didattiche;
  • sono memorizzati i tempi di fruizione (ore di collegamento), per dare prova che l'intero percorso sia stato realizzato;
  • la durata della formazione è validata dal tutor e certificata dai sistemi di tracciamento della piattaforma per l'e-Learning;
  • il linguaggio è chiaro e adeguato ai destinatari;
  • è garantita la possibilita' di ripetere parti del percorso formativo secondo gli obiettivi formativi, tenendo traccia di tali ripetizioni in sede di valutazione finale, e di effettuare stampe del materiale utilizzato per le attivita' formative;
  • l'accesso ai contenuti successivi avviene secondo un percorso obbligato (non consente di evitare una parte del percorso).


Referente scientifico/Mentor di riferimento: dott.ssa Annalisa Mazzotti (fipesfad@fipesgroup.it)

(In possesso dei requisiti previsti dal decreto interministeriale del 6 marzo 2013)


DESTINATARI

Tutte le professioni


DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 4 ore

 

PROGRAMMA 


DURATA

 TITOLO MODULO

CONTENUTI DESCRIZIONE DETTAGLIATA

01:30:00

 Capitolo Primo

Quadro normativo diritti, doveri e sanzioni; Rischi e Pericoli

00:16:00

 Capitolo Secondo

Danno; Prevenzione; Misure di prevenzione e protezione

02:14:00

 Unità Finale

Figure della sicurezza; Valutazione dei rischi; Organi di vigilanza

  

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

Annalisa Mazzotti

 

DOCENTE

Nome Cognome

Annalisa Mazzotti


CERTIFICAZIONE

Attestato di frequenza  (Conforme all’Accordo Conferenza Stato Regioni, per tutte le professioni, ai sensi dell'art. 37 comma 2 del d.lgs 81)



Presenza SPONSOR

SI

-

NO

__________________________________________________________________


RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).


204F CORSO DI FORMAZIONE PER LAVORATORI: D.LGS 81/08 E SICUREZZA SUL LAVORO - RISCHIO BASSO (in conformità all’Accordo Stato Regioni Del 21/12/2011) - Sanitari 12_2020_SANITARI / 4h /

CORSO DI FORMAZIONE PER LAVORATORI: D.LGS 81/08 E SICUREZZA SUL LAVORO - RISCHIO BASSO (in conformità all’Accordo Stato Regioni Del 21/12/2011) - Sanitari


FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.



TIPOLOGIA PRODOTTO

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio




DATA VALIDITÀ CORSO:

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità.

ATTIVAZIONE

13/01/2020

SCADENZA

Non prevista


INTRODUZIONE

Il corso è strutturato in unità didattiche con una durata complessiva obbligatoria di collegamento effettivo in piattaforma pari a 4 ore.

Sono state inserite valutazioni di apprendimento durante il percorso didattico e a termine corso, con domande che variano ad ogni accesso casualmente. Il superamento del test di verifica avviene a raggiungimento del 80% della performance di risposte esatte, a seguire sarà necessario compilare il questionario di gradimento corso ed inviarlo al centro di formazione.

Tutti i lavoratori, ai sensi dell’articolo 37 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81, devono essere formati in materia di salute e sicurezza. La durata, i contenuti minimi e le modalità di questa formazione sono stati definiti con l'Accordo del 21 dicembre 2011 dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome. È importante evidenziare come l'art. 2 del D.Lgs. 81/2008 considera lavoratori tutte le persone che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolgono un’attività lavorativa nell’ambito dell‘organizzazione di un datore di lavoro, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere una professione. Il percorso formativo obbligatorio per i lavoratori si articola in due moduli formativi: Formazione Generale (che può essere svolta in e-learning) e Formazione Specifica in relazione ai rischi riferiti alle mansioni, ed ai rischi ai quali il lavoratore è esposto rispetto settore o comparto di appartenenza dell'azienda. Il corso on line qui proposto riguarda la Formazione Specifica a Rischio Basso, a completamento della Formazione Generale di 4 ore, che l’utente dovrà aver già svolto.


RIFERIMENTI NORMATIVI

Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Provincie Autonome, Accordo del 21 dicembre 2011, ai sensi dell'art. 37, comma 2 del d.lgs. 9 aprile 2008 n. 81.


DESTINATARI

Lavoratori con mansioni a rischio basso


DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 4 ore


PROGRAMMA


DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI (descrizione dettagliata)

73 minuti

Rischio elettrico

  • La legge di Ohm

  • Il rischio elettrico in ambito sanitario

  • Sistemi di Prevenzione e Protezione

39 minuti

Aspetti di psicologia del lavoro

30 minuti

Emergenze, procedure d’esodo, incendio

32 minuti

Rischio dovuto all’utilizzo di attrezzature munite di videoterminale

66 minuti

I Rischi

  • Rischi fisici microclima, illuminazione, radiazioni non ionizzanti, campi elettromagnetici

  • Rischi strutturali

  • Rischi legati alle differenze di genere

  • Rischi legati alle attrezzature di lavoro

  • Rischi legati ai mezzi di trasporto e alle vie di circolazione interne ed esterne


CRITERI UTILIZZATI PER LA PROGETTAZIONE DEL CORSO

Il corso è stato realizzato seguendo i vincoli di progettazione specificati dalla Conferenza Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011; in particolare:

  • è consentita la possibilità di interazione di partecipanti tra di loro e con il tutor (strumenti CHAT e FORUM);

  • è garantito un esperto (tutor o docente) a disposizione per la gestione del percorso formativo in possesso di esperienza almeno triennale di docenza o insegnamento o professionale in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro maturata nei settori pubblici o privati;

  • sono previste prove di autovalutazione, distribuite lungo tutto il percorso formativo;

  • è indicata la durata del tempo di studio previsto (4 ore) e la sua ripartizione per le varie unità didattiche;

  • sono memorizzati i tempi di fruizione (ore di collegamento), per dare prova che l'intero percorso sia stato realizzato;

  • la durata della formazione è validata dal tutor e certificata dai sistemi di tracciamento della piattaforma per l'e-Learning;

  • il linguaggio è chiaro e adeguato ai destinatari;

  • è garantita la possibilità di ripetere parti del percorso formativo secondo gli obiettivi formativi, tenendo traccia di tali ripetizioni in sede di valutazione finale, e di effettuare stampe del materiale utilizzato per le attività formative;

  • l'accesso ai contenuti successivi avviene secondo un percorso obbligato (non consente di evitare una parte del percorso).



Referente scientifico/Mentor di riferimentodott.ssa Annalisa Mazzotti (fipesfad@fipesgroup.it)
(in possesso dei requisiti previsti dal decreto interministeriale del 6 marzo 2013)


RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

Annalisa Mazzotti


DOCENTE

Nome Cognome

Annalisa Mazzotti


CERTIFICAZIONE

Attestato di frequenza  (Conforme all’Accordo Conferenza Stato Regioni, per tutte le professioni, ai sensi dell'art. 37 comma 2 del d.lgs 81)


Presenza SPONSOR

SI

-

NO


__________________________________________________________________


RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).


205F CORSO DI FORMAZIONE PER LAVORATORI: D.LGS 81/08 E SICUREZZA SUL LAVORO - RISCHIO BASSO (in conformità all’Accordo Stato Regioni Del 21/12/2011) - No Sanitari 13_2020_NO_SANITARI / 4h /

CORSO DI FORMAZIONE PER LAVORATORI: D.LGS 81/08 E SICUREZZA SUL LAVORO - RISCHIO BASSO (in conformità all’Accordo Stato Regioni Del 21/12/2011) - No Sanitari


FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.



TIPOLOGIA PRODOTTO

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio




DATA VALIDITÀ CORSO:

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità.

ATTIVAZIONE

13/01/2020

SCADENZA

Non prevista


INTRODUZIONE

Il corso è strutturato in unità didattiche con una durata complessiva obbligatoria di collegamento effettivo in piattaforma pari a 4 ore.

Sono state inserite valutazioni di apprendimento durante il percorso didattico e a termine corso, con domande che variano ad ogni accesso casualmente. Il superamento del test di verifica avviene a raggiungimento del 80% della performance di risposte esatte, a seguire sarà necessario compilare il questionario di gradimento corso ed inviarlo al centro di formazione.

Tutti i lavoratori, ai sensi dell’articolo 37 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81, devono essere formati in materia di salute e sicurezza. La durata, i contenuti minimi e le modalità di questa formazione sono stati definiti con l'Accordo del 21 dicembre 2011 dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome. È importante evidenziare come l'art. 2 del D.Lgs. 81/2008 considera lavoratori tutte le persone che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolgono un’attività lavorativa nell’ambito dell‘organizzazione di un datore di lavoro, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere una professione. Il percorso formativo obbligatorio per i lavoratori si articola in due moduli formativi: Formazione Generale (che può essere svolta in e-learning) e Formazione Specifica in relazione ai rischi riferiti alle mansioni, ed ai rischi ai quali il lavoratore è esposto rispetto settore o comparto di appartenenza dell'azienda. Il corso on line qui proposto riguarda la Formazione Specifica a Rischio Basso, a completamento della Formazione Generale di 4 ore, che l’utente dovrà aver già svolto.


RIFERIMENTI NORMATIVI

Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Provincie Autonome, Accordo del 21 dicembre 2011, ai sensi dell'art. 37, comma 2 del d.lgs. 9 aprile 2008 n. 81.


DESTINATARI

Lavoratori con mansioni a rischio basso


DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 4 ore


PROGRAMMA

DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI

73 minuti

Rischio elettrico

  • La legge di Ohm

  • Il rischio elettrico in ambito sanitario

  • Sistemi di Prevenzione e Protezione

39 minuti

Aspetti di psicologia del lavoro

30 minuti

Emergenze, procedure d’esodo, incendio

32 minuti

Rischio dovuto all’utilizzo di attrezzature munite di videoterminale

66 minuti

I Rischi

  • Rischi fisici microclima, illuminazione, radiazioni non ionizzanti, campi elettromagnetici

  • Rischi strutturali

  • Rischi legati alle differenze di genere

  • Rischi legati alle attrezzature di lavoro

  • Rischi legati ai mezzi di trasporto e alle vie di circolazione interne ed esterne


CRITERI UTILIZZATI PER LA PROGETTAZIONE DEL CORSO

Il corso è stato realizzato seguendo i vincoli di progettazione specificati dalla Conferenza Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011; in particolare:

  • è consentita la possibilità di interazione di partecipanti tra di loro e con il tutor (strumenti CHAT e FORUM);

  • è garantito un esperto (tutor o docente) a disposizione per la gestione del percorso formativo in possesso di esperienza almeno triennale di docenza o insegnamento o professionale in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro maturata nei settori pubblici o privati;

  • sono previste prove di autovalutazione, distribuite lungo tutto il percorso formativo;

  • è indicata la durata del tempo di studio previsto (4 ore) e la sua ripartizione per le varie unità didattiche;

  • sono memorizzati i tempi di fruizione (ore di collegamento), per dare prova che l'intero percorso sia stato realizzato;

  • la durata della formazione è validata dal tutor e certificata dai sistemi di tracciamento della piattaforma per l'e-Learning;

  • il linguaggio è chiaro e adeguato ai destinatari;

  • è garantita la possibilità di ripetere parti del percorso formativo secondo gli obiettivi formativi, tenendo traccia di tali ripetizioni in sede di valutazione finale, e di effettuare stampe del materiale utilizzato per le attività formative;

  • l'accesso ai contenuti successivi avviene secondo un percorso obbligato (non consente di evitare una parte del percorso).



Referente scientifico/Mentor di riferimentodott.ssa Annalisa Mazzotti (fipesfad@fipesgroup.it)
(in possesso dei requisiti previsti dal decreto interministeriale del 6 marzo 2013)


RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

Annalisa Mazzotti


DOCENTE

Nome Cognome

Annalisa Mazzotti


CERTIFICAZIONE

Attestato di frequenza  (Conforme all’Accordo Conferenza Stato Regioni, per tutte le professioni, ai sensi dell'art. 37 comma 2 del d.lgs 81)


Presenza SPONSOR

SI

-

NO


__________________________________________________________________


RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).


210F IL NUOVO REGOLAMENTO PRIVACY EUROPEO 679/2016 17_2020_NO_ECM / 2h /


IL NUOVO REGOLAMENTO PRIVACY EUROPEO 679/2016 

 

DICHIARAZIONE

FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO

 

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

 

 

 

DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. 

ATTIVAZIONE

28/02/2020

SCADENZA

Non prevista


INTRODUZIONE

Il 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Europeo in tema di protezione dei dati personali.

Le strutture sanitarie sono chiamate a numerosi adempimenti e impegni organizzativi per essere “a norma” con la legge europea. Il corso ha lo scopo di chiarire gli aspetti principali della normativa con un taglio pratico ed utile per chi deve gestire le nuove procedure Privacy.

 

ACQUISIZIONE COMPETENZE DI PROCESSO

LE COMPETENZE SPECIFICHE ACQUISITE SARANNO:

·         Comprendere le introduzione nelle novità del regolamento e dei suoi principi

·         Fornire gli strumenti atti a sviluppare una gestione autonoma ed efficace in funzione del nuovo regolamento ue 679/16

·         Evitare violazioni di legge e conseguenze sanzionatorie

·         Corretta interpretazione della norma, nell’individuazione delle priorità e delle responsabilità.

·         Competenza nell’organizzazione interna privacy e nella gestione dell’accountability.

 
DESTINATARI

Tutte le professioni

 

SPECIALITÀ DESTINATARI

Multidisciplinare

 

DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 2 ore

  

PROGRAMMA

DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI

DESCRIZIONE DETTAGLIATA

21 minuti

MOTIVI DEL NUOVO REGOLAMENTO

 

IL PASSAGGIO DAL CODICE PRIVACY AL REGOLAMENTO

LE DEFINIZIONI DELLA LEGGE

I PRINCIPI DEL REGOLAMENTO

45 minuti

COSA MANCA IN CONCRETO: I NUOVI ADEMPIMENTI

 

REGISTRO DEI TRATTAMENTI

DPIA

DPO

ACCOUNTABILITY

DATA BREACH E PROCEDURA

LE SANZIONI

70.000 caratteri

Linee Guida in materia di valutazione d’impatto sulla protezione dei dati e determinazione della possibilità che il trattamento “Possa presentare un rischio elevato”

Il Gruppo di lavoro è stato istituito in virtù dell'articolo 29 della direttiva 95/46/CE. È l'organo 

consultivo indipendente dell'UE per la protezione dei dati personali e della vita privata. 

I suoi compiti sono fissati all'articolo 30 della direttiva 95/46/CE e all'articolo 15 della 

direttiva 2002/58/CE

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

GIURI MARCO

 

DOCENTE

Nome Cognome

GIURI MARCO

 

CERTICAZIONE

 

Attestato di frequenza

 

 

Presenza SPONSOR

SI

-

NO

 

 

__________________________________________________________________

RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).


239F CORSO DI FORMAZIONE PER LAVORATORI: D.LGS 81/08 E SICUREZZA SUL LAVORO – RISCHI SPECIFICI PER L’AMBITO SOCIOSANITARIO, RISCHIO ALTO (in conformità all’Accordo Stato Regioni Del 21/12/2011) 34_2020_NO_ECM / 12h /

CORSO DI FORMAZIONE PER LAVORATORI: D.LGS 81/08 E SICUREZZA SUL LAVORO – RISCHI SPECIFICI PER L’AMBITO SOCIOSANITARIO, RISCHIO ALTO (in conformità all’Accordo Stato Regioni Del 21/12/2011)

 

DICHIARAZIONE

FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO 

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

 

 

 

DATA VALIDITÀ CORSO:

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. 

ATTIVAZIONE

31/08/2020

SCADENZA

---

 

ID MINISTERIALE

---

 

INTRODUZIONE

Il corso è strutturato in unità didattiche con una durata complessiva obbligatoria di collegamento effettivo in piattaforma pari a 12 ore. Sono state inserite valutazioni di apprendimento durante il percorso didattico e a termine corso, con domande che variano ad ogni accesso casualmente. Il superamento del test di verifica avviene a raggiungimento del 80% della performance di risposte esatte, a seguire sarà necessario compilare il questionario di gradimento corso. Tutti i lavoratori, ai sensi dell’articolo 37 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81, devono essere formati in materia di salute e sicurezza. La durata, i contenuti minimi e le modalità di questa formazione sono stati definiti con l'Accordo del 21 dicembre 2011 dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome. È importante evidenziare come l'art. 2 del D.Lgs. 81/2008 considera lavoratori tutte le persone che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolgono un’attività lavorativa nell’ambito dell‘organizzazione di un datore di lavoro, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere una professione.
Il percorso formativo obbligatorio per i lavoratori si articola in due moduli formativi: Formazione Generale (che può essere svolta in e-learning) e Formazione Specifica in relazione ai rischi riferiti alle mansioni, ed ai rischi ai quali il lavoratore è esposto rispetto settore o comparto di appartenenza dell'azienda.

 

RIFERIMENTI NORMATIVI

Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Provincie Autonome, Accordo del 21 dicembre 2011, ai sensi dell'art. 37, comma 2 del d.lgs. 9 aprile 2008 n. 81.

 

DESTINATARI ECM E NON

Lavoratori con mansioni a rischio alto

 

DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 12 ore

 

PROGRAMMA 

DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI

48 minuti

Modulo 1

RISCHIO ELETTRICO

Il Rischio elettrico in ambito sanitario.

Sistemi di prevenzione e protezione.

73 minuti

Modulo 2

ASPETTI DI PSICOLOGIA DEL LAVORO

 Stress lavoro-correlato.

 Mobbing.

 Burnout.

74 minuti

Modulo 3

EMERGENZE, PROCEDURE D’ESODO, INCENDIO

Normativa in materia di antincendio.

La combustione.

La protezione incendi, i presidi antincendio, la prevenzione incendi.

Gestione dell’emergenza, l’evacuazione e la segnaletica di sicurezza

72 minuti

Modulo 4

RISCHIO DOVUTO ALL’UTILIZZO DI ATTREZZATURE MUNITE DI VDT

Riferimenti normativi e definizioni e obblighi.

La valutazione del rischio.

La prevenzione e fattori di rischio.

110 minuti

Modulo 5

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

Riferimenti normativi e definizioni.

Metodo Niosh.

Fattori di rischio.

Tecniche di movimentazione.

46 minuti

Modulo 6

RISCHIO BIOLOGICO

Riferimenti normativi e definizioni.

Meccanismi d’infezione.

112 minuti

Modulo 7

RISCHIO CHIMICO

Riferimenti normativi e definizioni.

Il regolamento CLP.

La valutazione del rischio chimico.

Sistemi di Prevenzione e Protezione.

185 minuti

Modulo 8

RISCHI FISICI

Rischi dovuti all’esposizione al rumore.

Rischi dovuti all’esposizione a vibrazioni.

Campi elettromagnetici.

Radiazioni ionizzanti e non ionizzanti.

Radioprotezione.

Rischio elettrico connesso all’utilizzo di apparecchiature elettromedicali.

 

CRITERI UTILIZZATI PER LA PROGETTAZIONE DEL CORSO

Il corso è stato realizzato seguendo i vincoli di progettazione specificati dalla Conferenza Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011; in particolare:

è consentita la possibilità di interazione di partecipanti tra di loro e con il tutor (strumenti CHAT e FORUM);

è garantito un esperto (tutor o docente) a disposizione per la gestione del percorso formativo in possesso di esperienza almeno triennale di docenza o insegnamento o professionale in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro maturata nei settori pubblici o privati;

sono previste prove di autovalutazione, distribuite lungo tutto il percorso formativo;

è indicata la durata del tempo di studio previsto (12 ore) e la sua ripartizione per le varie unità didattiche;

sono memorizzati i tempi di fruizione (ore di collegamento), per dare prova che l'intero percorso sia stato realizzato;

la durata della formazione è validata dal tutor e certificata dai sistemi di tracciamento della piattaforma per l'e-Learning;

il linguaggio è chiaro e adeguato ai destinatari;

è garantita la possibilità di ripetere parti del percorso formativo secondo gli obiettivi formativi, tenendo traccia di tali ripetizioni in sede di valutazione finale, e di effettuare stampe del materiale utilizzato per le attività formative;

l'accesso ai contenuti successivi avviene secondo un percorso obbligato (non consente di evitare una parte del percorso).

 

Referente scientifico/Mentor di riferimentodott. Davide Rizzardi (fipesfad@fipesgroup.it)

(In possesso dei requisiti previsti dal decreto interministeriale del 6 marzo 2013)

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

Davide Rizzardi

 

DOCENTE

Nome Cognome

Davide Rizzardi

 

CERTIFICAZIONE 

Attestato di frequenza

(Per tutte le professioni, Conforme all’Accordo Conferenza Stato Regioni, ai sensi dell'art. 37 comma 2 del d.lgs 81)


Presenza SPONSOR

SI

-

NO


_______________________________________________

 

RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 4 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance dell'80%.

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).

 

237F RUOLO E RESPONSABILITA’ DEI DIRIGENTI (in conformità all’Accordo Stato Regioni Del 21/12/2011 e all’articolo 37 del D.Lgs. 81/2008) 36_2020_NO ECM / 16h /

RUOLO E RESPONSABILITA’ DEI DIRIGENTI (in conformità all’Accordo Stato Regioni Del 21/12/2011 e all’articolo 37 del D.Lgs. 81/2008)

 

DICHIARAZIONE

FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO 

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

 

 

 

DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. In caso di ritardo non sarà possibile svolgere il corso e ricevere i crediti ECM.

 

ATTIVAZIONE

31/08/2020

SCADENZA

---

 

ID MINISTERIALE

Accreditamento non previsto

 

INTRODUZIONE

Il presente corso on line mira all’obiettivo principale di ottemperare alle disposizioni di cui all’art. 37 comma 7 del D.Lgs. 81/08, secondo il quale il dirigente è “la persona che, in ragione delle competenze professionali e di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell'incarico conferitogli, attua le direttive del datore di lavoro organizzando l'attività lavorativa e vigilando su di essa”. 

Pertanto si intende così fornire a tutto il personale sanitario coinvolto (ciascuno per la propria professionalità) le nozioni riguardanti le responsabilità professionali, gli obblighi e i conseguenti fattori di rischio, permettendo ai partecipanti di acquisire gli strumenti necessari per individuare le misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione.

 

RIFERIMENTI NORMATIVI

Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Provincie Autonome, Accordo del 21 dicembre 2011, ai sensi dell'art. 37, comma 2 del d.lgs. 9 aprile 2008 n. 81.

 

DESTINATARI ECM E NON

Corso non ECM, dedicato ai dirigenti del settore Sanità

 

DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 16 ore

  

PROGRAMMA 

DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI

329 minuti

Modulo 1

·         Capitolo 1: Sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori.

·         Capitolo 2: Gli organi di vigilanza e le procedure ispettive.

·         Capitolo 3: Soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. n. 81/08: compiti, obblighi, responsabilità e tutela assicurativa.

·         Capitolo 4: Delega di funzioni.

·         Capitolo 5: La responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa.

·         Capitolo 6: La "responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di responsabilità giuridica" ex D.Lgs. n. 231/2001, e s.m.i.

·         Capitolo 7: I sistemi di qualificazione delle imprese e la patente a punti in edilizia.

261 minuti

Modulo 2

·         Capitolo 1: Modelli di organizzazione e di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (art. 30, D.Lgs. n. 81/08).

·         Capitolo 2: Gestione della documentazione tecnico amministrativa.

·         Capitolo 3: Obblighi connessi ai contratti di appalto o d'opera o di somministrazione.

·         Capitolo 4: Organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione delle emergenze.

·         Capitolo 5: Modalità di organizzazione e di esercizio della funzione di vigilanza delle attività lavorative e in ordine all'adempimento degli obblighi previsti dal comma 3 bis dell’art.18 del D.Lgs. 81/08.

·         Capitolo 6: Ruolo del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione e protezione.

231 minuti

Modulo 3

·         Capitolo 1: Criteri e strumenti per l'individuazione e la Valutazione dei Rischi.

·         Capitolo 2: Il rischio da stress lavoro correlato.

·         Capitolo 3: Il rischio ricollegabile alle differenze di genere, età, alla provenienza da altri paesi e alla tipologia contrattuale.

·         Capitolo 4: Le misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione in base ai fattori di rischio.

·         Capitolo 5: La considerazione degli infortuni mancanti e delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavori e dei preposti.

·         Capitolo 6: La sorveglianza sanitaria.

145 minuti

Modulo 4

·         Capitolo 1: Competenze relazionali e consapevolezza del ruolo

·         Capitolo 2: Importanza strategica dell'informazione e dell'addestramento quali strumenti di conoscenza della realtà aziendale

·         Capitolo 3: Consultazione e partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza

·         Capitolo 4: Natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza

 

CRITERI UTILIZZATI PER LA PROGETTAZIONE DEL CORSO

Il corso è stato realizzato seguendo i vincoli di progettazione specificati dalla Conferenza Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011; in particolare:

·         è consentita la possibilità di interazione di partecipanti tra di loro e con il tutor (strumenti CHAT e FORUM);

·         è garantito un esperto (tutor o docente) a disposizione per la gestione del percorso formativo in possesso di esperienza                                  almeno triennale di docenza o insegnamento o professionale in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro maturata                          nei settori pubblici o privati;

·         sono previste prove di autovalutazione, distribuite lungo tutto il percorso formativo;

·         è indicata la durata del tempo di studio previsto (16 ore) e la sua ripartizione per le varie unità didattiche;

·         sono memorizzati i tempi di fruizione (ore di collegamento), per dare prova che l'intero percorso sia stato realizzato;

·         la durata della formazione è validata dal tutor e certificata dai sistemi di tracciamento della piattaforma per l'e-Learning;

·         il linguaggio è chiaro e adeguato ai destinatari;

·         è garantita la possibilità di ripetere parti del percorso formativo secondo gli obiettivi formativi, tenendo traccia di tali                                        ripetizioni in sede di valutazione finale, e di effettuare stampe del materiale utilizzato per le attività formative;

·         l'accesso ai contenuti successivi avviene secondo un percorso obbligato (non consente di evitare una parte del percorso).

 

Referente scientifico/Mentor di riferimentodott.ssa Annalisa Mazzotti (fipesfad@fipesgroup.it)

(In possesso dei requisiti previsti dal decreto interministeriale del 6 marzo 2013)


RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

Annalisa Mazzotti

 

DOCENTE

Nome Cognome

Annalisa Mazzotti

 

CERTIFICAZIONE

 E’ necessario sostenere e superare con profitto il test finale, da tenersi in presenza, per ottenere la certificazione. 


Presenza SPONSOR



SI


-



NO

 

 

 --------------------------------------------

 

278F CORSO DI FORMAZIONE PER LAVORATORI DLGS 81/08 E SICUREZZA SUL LAVORO: RISCHI GENERICI (In conformità all’Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011) 31_2021_339396 4 4h 20/12/2022


CORSO DI FORMAZIONE PER LAVORATORI DLGS 81/08 E SICUREZZA SUL LAVORO: RISCHI GENERICI (IN CONFORMITÀ ALL’ACCORDO STATO REGIONI DEL 21 DICEMBRE 2011)


FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO 

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

 

 PDF


DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. In caso di ritardo non sarà possibile svolgere il corso e ricevere i crediti ECM. 

ATTIVAZIONE

21/12/2021

SCADENZA

20/12/2022

 

ID MINISTERIALE

339396

 

INTRODUZIONE

Tutti i lavoratori, ai sensi dell’articolo 37 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81, devono essere formati in materia di salute e sicurezza. La durata, i contenuti minimi e le modalità di questa formazione sono stati definiti con l’Accordo del 21 dicembre 2011 dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome. Il corso on line qui proposto riguarda la Formazione Generale, che dovrà essere successivamente completata con la Formazione Specifica in relazione ai rischi riferiti alle mansioni, ed ai rischi ai quali il lavoratore è esposto rispetto settore o comparto di appartenenza dell’azienda. La Formazione Generale (in riferimento alla lettera a del comma 1 dell’articolo 37 del D.Lgs. n. 81/2008) ha una durata non inferiore alle 4 ore e deve essere dedicata alla conoscenza dei concetti generali in tema di prevenzione e sicurezza sul lavoro. Il corso è strutturato in 3 unità didattiche con una durata complessiva obbligatoria di collegamento effettivo in piattaforma pari a 4 ore. Sono state inserite valutazioni di apprendimento durante il percorso didattico e a termine corso, con domande che variano ad ogni accesso casualmente. Una volta terminato il corso sarà possibile procedere con lo svolgimento del Test Finale di apprendimento. Il test finale consiste in una serie di domande a risposta multipla di cui solamente una è esatta. L'intero percorso formativo verrà considerato concluso SOLO SE verrà rispettato il vincolo di collegamento effettivo in piattaforma per almeno 4 ore, il test finale risulterà superato con almeno l'80% di risposte esatte e risulterà compilata la scheda di valutazione online.


OBIETTIVO FORMATIVO DI INTERESSE NAZIONALE 

SICUREZZA E IGIENE NEGLI AMBIENTI E NEI LUOGHI DI LAVORO E PATOLOGIE CORRELATE. RADIOPROTEZIONE (27)

 

ACQUISIZIONE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

Concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione in riferimento alle normative generali riguardanti la sicurezza sul lavoro, valutare il significato della valutazione del rischio, ed il nuovo approccio alla sicurezza sul lavoro dopo l’entrata in vigore del Testo Unico (D.Lgs. 81/08). Identificazione degli organi di vigilanza, compiti degli ispettori, simulazione di interventi ispettivi, apparato sanzionatorio previsto dal D.Lgs. 758/94.

Organizzazione della prevenzione aziendale:

Valutazione dell’organigramma e delle figure coinvolte nella sicurezza sul lavoro, il lavoratore come soggetto attivo e partecipe alle problematiche inerenti la sicurezza sul lavoro, (il lavoratore l’RLS, RSPP). L’importanza del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.

Diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali:

Definizione dei compiti e delle responsabilità dei soggetti coinvolti, responsabilità penale del datore di lavoro, dirigenti e preposti, differenze tra formazione, informazione addestramento.

Organi di vigilanza, controllo e assistenza:

Identificazione degli organi di vigilanza, compiti degli ispettori, simulazione di interventi ispettivi, apparato sanzionatorio previsto dal D.Lgs. 758/94.

 

CRITERI UTILIZZATI PER LA PROGETTAZIONE DEL CORSO

Il corso è stato realizzato seguendo i vincoli di progettazione specificati dalla Conferenza Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011; in particolare:

  • è consentita la possibilità di interazione di partecipanti tra di loro e con il tutor (strumenti CHAT e FORUM);
  • è garantito un esperto (tutor o docente) a disposizione per la gestione del percorso formativo in possesso di esperienza almeno triennale di docenza o insegnamento o professionale in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro maturata nei settori pubblici o privati;
  • sono previste prove di autovalutazione, distribuite lungo tutto il percorso formativo;
  •  è indicata la durata del tempo di studio previsto (4 ore) e la sua ripartizione per le varie unità didattiche;
  • sono memorizzati i tempi di fruizione (ore di collegamento), per dare prova che l'intero percorso sia stato realizzato;
  • la durata della formazione è validata dal tutor e certificata dai sistemi di tracciamento della piattaforma per l'e-Learning;
  • il linguaggio è chiaro e adeguato ai destinatari;
  • è garantita la possibilita' di ripetere parti del percorso formativo secondo gli obiettivi formativi, tenendo traccia di tali ripetizioni in sede di valutazione finale, e di effettuare stampe del materiale utilizzato per le attivita' formative;
  • l'accesso ai contenuti successivi avviene secondo un percorso obbligato (non consente di evitare una parte del percorso).


Referente scientifico/Mentor di riferimento: dott.ssa Annalisa Mazzotti (fipesfad@fipesgroup.it)

(In possesso dei requisiti previsti dal decreto interministeriale del 6 marzo 2013)


DESTINATARI ECM E NON

Tutte le professioni ECM


SPECIALITÀ DESTINATARI

Multidisciplinare


DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 4 ore

 

NUMERO CREDITI ECM

4

 

PROGRAMMA 

DURATA

 TITOLO MODULO

CONTENUTI DESCRIZIONE DETTAGLIATA

01:30:00

 Capitolo Primo

Quadro normativo diritti, doveri e sanzioni; Rischi e Pericoli

00:16:00

 Capitolo Secondo

Danno; Prevenzione; Misure di prevenzione e protezione

02:14:00

 Unità Finale

Figure della sicurezza; Valutazione dei rischi; Organi di vigilanza

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

Annalisa Mazzotti

 

DOCENTE

Nome Cognome

Annalisa Mazzotti


CERTIFICAZIONE

Attestato ECM

(Per le professioni previste da accreditamento)

Attestato di frequenza

(Conforme all’Accordo Conferenza Stato Regioni, per tutte le professioni, ai sensi dell'art. 37 comma 2 del d.lgs 81)



Presenza SPONSOR

SI

-

NO


RIFERIMENTI NORMATIVI

Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Provincie Autonome, Accordo del 21 dicembre 2011, ai sensi dell'art. 37, comma 2 del d.lgs. 9 aprile 2008 n. 81.

__________________________________________________________________


RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).


279F PREVENZIONE E CONTROLLO DELL'INFEZIONE COVID-19: COMPORTAMENTI E BEST PRACTICE 1_2022_339455 3,6 2h 31/12/2022

PREVENZIONE E CONTROLLO DELL’INFEZIONE COVID-19: COMPORTAMENTI E BEST PRACTICE

 

DICHIARAZIONE

FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO

 

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

 

 PDF

 

DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. In caso di ritardo non sarà possibile svolgere il corso e ricevere i crediti ECM.

 

ATTIVAZIONE

01/01/2022

SCADENZA

31/12/2022

 ID MINISTERIALE

339455

 

OBIETTIVO FORMATIVO DI INTERESSE NAZIONALE 

Tematiche speciali del SSN e/o SSR a carattere urgente e/o straordinario individuate dalla Commissione nazionale per la formazione continua e dalle regioni/province autonome per far fronte a specifiche emergenze sanitarie con acquisizione di nozioni di sistema (33)

 

ACQUISIZIONE COMPETENZE DI SISTEMA

AL TERMINE DEL PERCORSO, IL PARTECIPANTE:

Conoscerà le modalità di trasmissione, di prevenzione e controllo dell’infezione Covid-19.

Conoscerà le misure organizzative da adottare per la gestione dell’ospite con sospetta/accertata infezione Covid-19.

Conoscerà i Dispositivi di Protezione Individuale nei 3 livelli di rischio definiti dall’OMS, nei vari contesti assistenziali.

Individuerà le “Bufale sul coronavirus”: quali sono le principali “fake news” sul Coronavirus circolate sui media, che si osservano nei comportamenti degli operatori sanitari e dei cittadini, generando disinformazione e insicurezza.

 

DESTINATARI ECM E NON

Tutte le professioni ECM

 

SPECIALITÀ DESTINATARI

Multidisciplinare

 

DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 2 ore

 

NUMERO CREDITI ECM

3,6

 

CONTENUTI

 I contenuti scientifici dell’evento sono aderenti a quelli resi disponibili sul sito dell’Istituto Superiore di Sanità

 

DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI

DESCRIZIONE DETTAGLIATA

 

2 ore

 

Modulo 1

 

Facciamo chiarezza anche se siamo nella fase 2:

Descrizione dell’agente infettivo e della malattia.

Definizione di caso e sintomatologia.

Le modalità di trasmissione.

Le misure di prevenzione e controllo.

Precauzioni standard e aggiuntive.

I livelli di rischio identificati dall’OMS.

Misure organizzative da adottare:

Quali sono oggi le misure organizzative da                     adottare, collocazione e gestione dei pazienti                 sospetti in attesa di referto, pazienti positivi,                   “contatti di caso”.

Gestione degli spazi strutturali e dei carrelli.

Riorganizzazione ottimale del personale e delle             prestazioni assistenziali nella gestione dei                     pazienti sospetti/positivi.

Igiene ambientale e dei Dispositivi medici ed                attrezzatura.

Gestione del rientro in struttura dopo                               l’ospedalizzazione.

Umanizzazione delle cure in assenza di visite                 dei familiari.

Domande e risposte con l’esperto.

I DPI

Descrizione dei Dispositivi di Protezione                         Individuale necessari per le precauzioni                         standard, droplet, contatto, aerosolizzazione.

Caratteristiche dei DPI

Modalità di vestizione e svestizione in base al                livello di rischio.

Le fake news

Valutazione di una serie di affermazioni e                       comportamenti ritenuti efficaci, in assenza di                 basi scientifiche.

 

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

Marina Zoli

 

DOCENTE

Nome Cognome

Marina Zoli

 

MODERATORE

Nome Cognome

Romina Corbara

  

CERTIFICAZIONE 

Attestato ECM

(Per le professioni previste da accreditamento)

Attestato di frequenza

(Per le professioni non incluse nell’accreditamento)

 _________________________________________________________________


RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).


280F FASE 2 COVID-19, MISURE E BEST PRACTICE PER LA GRADUALE RIPRESA DELLE ATTIVITA’ PROGRAMMABILI 2_2022_339564 3,6 2h 31/12/2022


FASE 2 COVID-19, MISURE E BEST PRACTICE PER LA GRADUALE RIPRESA DELLE ATTIVITA’ PROGRAMMABILI


 DICHIARAZIONE

FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO

 

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

PDF

 

DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. In caso di ritardo non sarà possibile svolgere il corso e ricevere i crediti ECM.

 

ATTIVAZIONE

01/01/2022

SCADENZA

31/12/2022

 ID MINISTERIALE

339564

 

OBIETTIVO FORMATIVO DI INTERESSE NAZIONALE 

Tematiche speciali del SSN e/o SSR a carattere urgente e/o straordinario individuate dalla Commissione nazionale per la formazione continua e dalle regioni/province autonome per far fronte a specifiche emergenze sanitarie con acquisizione di nozioni di sistema (33)

 

ACQUISIZIONE COMPETENZE DI SISTEMA

AL TERMINE DEL PERCORSO, IL PARTECIPANTE:

Conoscerà le modalità organizzative per porre in atto la limitazione degli accessi, gli accessi del personale, il distanziamento sociale, e le modalità di prevenzione in base alla modalità di trasmissione COVID-19.

Conoscerà come scegliere le protezioni nell’assistenza agli utenti ambulatoriali e nei DH, e ai pazienti/residenti nelle Case di Cura, Case Residenza Anziani, Strutture per Disabili accreditate, in base alla tipologia di contatto e di attività che si dovrà eseguire.

 

DESTINATARI ECM E NON

Tutte le professioni ECM

 

SPECIALITÀ DESTINATARI

Multidisciplinare

 

DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 2 ore

 

NUMERO CREDITI ECM

3,6

 

CONTENUTI

 

I contenuti scientifici dell’evento sono aderenti a quelli resi disponibili sul sito dell’Istituto Superiore di Sanità

 

DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI

DESCRIZIONE DETTAGLIATA

90 minuti

 

Modulo 1

 

Facciamo chiarezza su come:

Valutare il rischio COVID-19 in base alla condizione dell’assistito, la tipologia di collocazione, la modalità assistenziale, le procedure che si devono eseguire in ambulatori non specifici per COVID-19.

Scegliere i DPI in base alla valutazione del rischio e al principio precauzionale.

 

Misure organizzative da adottare:

Gestione degli spazi strutturali e del materiale.

Riorganizzazione ottimale del personale e delle prestazioni assistenziali nella gestione dei pazienti non sospetti/positivi.

Igiene ambientale e dei Dispositivi medici ed attrezzatura.

Domande e risposte con l’esperto.

30.000 caratteri

Allegato A e B

Programma regionale per la riattivazione nella fase due dell'emergenza covid 2019 delle attività sociali e socio-saniarie di cui all'articolo 8 del dpcm 26 aprile 2020 e successive modifiche e integrazioni

Protocollo operativo per la riapertura in sicurezza e la ripresa graduale della attività nei centri diurni

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

Marina Zoli

 

DOCENTE

Nome Cognome

Marina Zoli

 

MODERATORE

Nome Cognome

Romina Corbara

 

CERTIFICAZIONE

 

Attestato ECM

(Per le professioni previste da accreditamento)

Attestato di frequenza

(Per le professioni non incluse nell’accreditamento)

 

Presenza SPONSOR

SI

-

NO

 

 

__________________________________________________________


RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).


282F COMUNICAZIONE EFFICACE E UMANIZZAZIONE DELLE CURE 3_2022_340097 4,5 3h 31/12/2022

COMUNICAZIONE EFFICACE E UMANIZZAZIONE DELLE CURE


FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.


TIPOLOGIA PRODOTTO

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio


PDF


DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. In caso di ritardo non sarà possibile svolgere il corso e ricevere i crediti ECM.

ATTIVAZIONE

13/01/2022

SCADENZA

31/12/2022


ID MINISTERIALE

340097


INTRODUZIONE

Già da qualche decennio la normativa (europea, nazionale e regionale) e i programmi per la promozione della qualità indicano fra gli elementi che contribuiscono al miglioramento continuo della qualità e alla clinical governance, anche la centralità della persona, dei suoi diritti e bisogni di salute.

Si incoraggiano l’adozione e l’uso degli strumenti, dei metodi e delle tecniche per progettare, valutare, migliorare la qualità delle cure con la partecipazione dei cittadini. In particolare il tema dell’umanizzazione viene considerato come una parte del più generale tema della qualità dell’assistenza sanitaria ed è al centro dell’attenzione delle trascorse ed attuali politiche nazionali per la salute.

L’umanizzazione è identificata come un obiettivo del SSN ribadito nell’ultimo Piano Sociale e Sanitario 2006-2008 e confermato nel 2015 quale obiettivo di carattere prioritario e di rilievo nazionale dallo Stato e dalle Regioni (Accordo Stato-Regioni Rep. Atti n.234/CSR del 23/12/2015).


OBIETTIVO FORMATIVO DI INTERESSE NAZIONALE

Aspetti relazionali e umanizzazione delle cure (12)


ACQUISIZIONE COMPETENZE DI PROCESSO

Portare alla crescita e al miglioramento del servizio sanitario, mettendo al centro la persona, i suoi bisogni e i suoi diritti, incrementando le competenze comunicative e relazionali, sia individuali che all’interno del team, rendendo l’organizzazione della struttura sanitaria un luogo di eccellenza.


Al termine del percorso, il partecipante sarà in grado di:

  • Relazionarsi efficacemente all’interno del team sanitario.

  • Acquisire quelle competenze comunicative che lo metteranno in grado di accogliere empaticamente i pazienti e i loro familiari.

  • Saper gestire eventuali conflitti all’interno del team sanitario e con gli utenti.

  • Aumentare sensibilmente la capacità di gestire domande e paure dei familiari e dei pazienti, incrementando la capacita di risposta, di fornire informazioni e rassicurazioni.

  • Comprendere il significato delle aspettative dei familiari e dei pazienti


DESTINATARI ECM E NON

Tutte le professioni ECM


SPECIALITÀ DESTINATARI

Multidisciplinare


DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 3 ore


NUMERO CREDITI ECM

4,5


PROGRAMMA

DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI (descrizione dettagliata)

6 minuti

Introduzione alla Umanizzazione

Perché lo faccio e per chi lo faccio? Concetto di paziente

17 minuti

I bisogni Ancestrali

I bisogni di primo e secondo grado

10 minuti

Fattori determinanti dell’umanizzazione

Quali fattori/bisogni è necessario mappare

13 minuti

La catena della comunicazione

Gestione del rischio nella comunicazione:

  • Stato

  • Calibrazione

  • Ricalco

  • Rapport

  • Guida

17 minuti

Le emozioni

Gestione dello stato psico fisico ed emotivo

35 minuti

Umanizzazione e organizzazione

I vari modello a confronto

150 minuti

La valutazione della qualità delle strutture Sanitarie

La valutazione della qualità delle strutture ospedaliere secondo la prospettiva del cittadino (progetto Agenas)

La valutazione partecipata del grado di

umanizzazione

Progetto Agenas

La valutazione partecipata del grado di

umanizzazione delle strutture di ricovero

Item selezionati dalla checklist

Item selezionati dalla checklist per la valutazione partecipata del grado di umanizzazione delle strutture di ricovero

(progetto Agenas)



RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

PIPIO ANTONIO


DOCENTE

Nome Cognome

PIPIO ANTONIO


CERTIFICAZIONE

Attestato ECM

(Per le professioni previste da accreditamento)

Attestato di frequenza

(Per le professioni non incluse nell’accreditamento)


Presenza SPONSOR

SI

-

NO


__________________________________________________________________


RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).


281F RISK MANAGEMENT: COME GESTIRE IL RISCHIO SANITARIO 4_2022_340062 21 14h 31/12/2022


RISK MANAGEMENT: COME GESTIRE IL RISCHIO SANITARIO


FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.


TIPOLOGIA PRODOTTO


Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

 

 PDF

 

DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. In caso di ritardo non sarà possibile svolgere il corso e ricevere i crediti ECM.

 

ATTIVAZIONE

02/01/2021

SCADENZA

31/12/2022

 

ID MINISTERIALE

340062

 

OBIETTIVO FORMATIVO DI INTERESSE NAZIONALE 

Linee guida, protocolli, procedure.

 

ACQUISIZIONE COMPETENZE DI SISTEMA

Acquisire contenuti sulla riforma entrata in vigore nel 2017 (definita, dal nome dei suoi promotori parlamentari, Legge Bianco-Gelli) che ha innovato profondamente la disciplina della responsabilità degli operatori sanitari, tanto in àmbito civile, quanto in àmbito penale. Aumentare la consapevolezza in materia di sicurezza delle cure, prevenzione degli aventi avversi e dell’applicazione delle buone pratiche tra tutti gli operatori delle professioni di cura.

Il corso inoltre, si prefigge di trasmettere:

·         Definizione di Governo Clinico

·         Medicina basata sull’evidenza

·         Modalità di prevenzione e controllo del rischio

·         Metodi e strumenti per l’identificazione, l’analisi e la gestione del rischio

·         Strumenti per l’identificazione del rischio

·         La Root Cause Analysis (RCA)

·         L’Audit clinico

·         Radici antropologiche del rischio

·         Risk assessment e risk management

·         Il principio di precauzione

·         La responsabilità civile della struttura e dell’esercente la professione sanitaria nel nuovo assetto normativo

·         Responsabilità del professionista e quantificazione del risarcimento

·         Linee guida e buone pratiche

·         La responsabilità civile della struttura sanitaria

·         La responsabilità della struttura per l’attività libero-professionale intramuraria e in regime di convenzione con il Servizio                                  sanitario nazionale

·         Novità in materia assicurativa e il destino della clausola claims made

·         Azione diretta del paziente nei confronti dell’assicurazione

·         Efficacia nel tempo della riforma Bianco Gelli in ambito civile

·         Nesso di causa ed onere della prova in tema di responsabilità contrattuale della struttura sanitaria secondo le più recenti                                pronunce della Corte Suprema

·         L’azione diretta nei confronti delle imprese assicuratrici

·         Il risarcimento del danno

·         I danni punitivi

·         L’azione di responsabilità amministrativa

·         La responsabilità della struttura privata

·         Tentativo obbligatorio di conciliazione nella sanità


DESTINATARI ECM E NON
Tutte le professioni ECM

 

SPECIALITÀ DESTINATARI

Multidisciplinare

 

DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 14 ore

 

NUMERO CREDITI ECM

21


CONTENUTI

DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI

DESCRIZIONE DETTAGLIATA

14 ore

(507.387 caratteri)

Capitolo 1

Definizione di Governo Clinico. I determinanti del Governo clinico. Formazione continua. Gestione del rischio clinico. Audit clinico. Medicina basata sull’evidenza. Linee-guida cliniche e percorsi diagnostico-terapeutici. Gestione dei reclami e dei contenziosi. 1 Programma regionale per la copertura dei rischi derivanti da responsabilità civile nelle aziende sanitarie. Attività per il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini. Strumenti informatici per una sanità digitale. La formazione per la sicurezza delle cure. Comunicazione e documentazione clinica. Ricerca e sviluppo. Esiti (Outcomes). Programma Nazionale Esiti (PNE). Collaborazione multidisciplinare. Coinvolgimento dei pazienti. Valutazione degli operatori. Contesto di riferimento. Strumenti e risorse per il governo clinico. Garanzia e sviluppo della qualità clinica. Coinvolgimento del paziente, degli informal caregivers, delle organizzazioni di   rappresentanza dei cittadini e del volontariato. Esperienze di coinvolgimento del cittadino per la sicurezza delle cure. Coinvolgimento e sviluppo del personale. Gestione e sviluppo della organizzazione. Immagine sociale. L’organizzazione del governo clinico nel Servizio Sanitario del Regno Unito

5.1 Organizzazione del NHS (National Health Service)

5.2 Il sistema di valutazione delle strutture ospedaliere nel NHS (National Health Service). Esperienze di Governo Clinico in Italia.

Capitolo 2

Clinical Risk Management. Introduzione. Rischio clinico. Definizione. ll rischio clinico e l’errore in medicina. L’approccio sistemico. Il rischio clinico: aspetti culturali. Epidemiologia degli eventi avversi. Strategie per la promozione della sicurezza. Livello internazionale. Livello nazionale. Segnalazione degli eventi sentinella. Grave danno. La promozione della sicurezza, della qualità dell’assistenza e delle relazioni nei percorsi sociosanitari. Modalità di prevenzione e controllo del rischio. Metodi e strumenti per l’identificazione, l’analisi e la gestione del rischio. Strumenti per l’identificazione del rischio. Strumenti di Analisi. La Root Cause Analysis (RCA). Analisi dei modi e degli effetti delle insufficienze. L’Audit clinico. Il piano della sicurezza. La Componente Etica nella Gestione del Rischio Clinico. Radici antropologiche del rischio. Risk assessment e risk management. Il principio di precauzione e le politiche cautelative. La responsabilità morale e giuridica per la promozione della cultura della sicurezza. Il rischio di scegliere e l’etica della scelta: quali problemi per operatori sanitari e manager. Spunti operativi.

Capitolo 3

Inquadramento generale e storico della responsabilità civile in materia sanitaria. Inquadramento generale della responsabilità medica e problematiche connesse. La responsabilità dell’operatore sanitario quale obbligazione di mezzi. La diligenza professionale di cui all’art. 1176, comma 2, cod. civ.: la nozione di colpa medica. Regime giuridico: l’àmbito applicativo dell’art.2236 cod. civ. e rapporto con l’art.1176 cod. civ. La responsabilità della struttura sanitaria pubblica e privata

La natura della responsabilità del medico. Onere della prova dell’inesatto adempimento. Applicabilità delle regole sulla responsabilità civile del medico alla figura dell’infermiere professionale.

Capitolo 4

Il quadro normativo vigente - la Legge 8 marzo 2017 n.24 “Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitari. Le finalità perseguite dalla legge 8 marzo 2017 n.24. Natura della responsabilità civile della struttura e dell’esercente la professione sanitaria nel nuovo assetto normativo. Responsabilità del professionista e quantificazione del risarcimento. Linee guida e buone pratiche

La responsabilità civile della struttura sanitaria. La responsabilità della struttura per l’attività libero-professionale intramuraria e in regime di convenzione con il Servizio sanitario nazionale. Novità in materia assicurativa e il destino della clausola claims made. Azione diretta del paziente nei confronti dell’assicurazione. Azione di rivalsa ed altri rimedi.

Capitolo 5

L’applicazione della Legge Bianco Gelli - primi orientamenti giurisprudenziali. Efficacia nel tempo della riforma Bianco Gelli in àmbito civile. Nesso di causa ed onere della prova in tema di responsabilità contrattuale della struttura sanitaria secondo le più recenti pronunce della Corte Suprema. L’azione diretta nei confronti delle imprese assicuratrici. Il risarcimento del danno. I danni punitivi. L’azione di responsabilità amministrativa.

Capitolo 6

Le strutture sanitarie private. La responsabilità della struttura privata.

Capitolo 7

Tentativo obbligatorio di conciliazione nella sanità. Procedure di definizione stragiudiziale delle controversie nelle azioni di responsabilità sanitaria.

Allegati finali

Bibliografia e sitografia essenziali. Giurisprudenza essenziale.


RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

Sonia Fontana

 

DOCENTE

Nome Cognome

Sonia Fontana

 

CERTIFICAZIONE

 

Attestato ECM

(Per le professioni previste da accreditamento)

Attestato di frequenza

(Per le professioni non incluse nell’accreditamento)

 

Presenza SPONSOR

SI

-

NO

 

 

_________________________________________________________________


RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).


283F CORSO DI AGGIORNAMENTO DELLA FORMAZIONE DEI LAVORATORI: EVOLUZIONI ED INNOVAZIONI NELL’AMBITO SOCIOSANITARIO (in conformità all’Accordo Stato-Regioni 21 dicembre 2011 e all’articolo 37 del D.Lgs. 81/2008) AGGIORNAMENTO 6_2022_340323 9 6h 31/12/2022


CORSO DI AGGIORNAMENTO DELLA FORMAZIONE DEI LAVORATORI: EVOLUZIONI ED INNOVAZIONI NELL’AMBITO SOCIOSANITARIO (in conformità all’Accordo Stato-Regioni 21 dicembre 2011 e all’articolo 37 del D.Lgs. 81/2008)

 
DICHIARAZIONE

FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

 

 PDF

 

DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. In caso di ritardo non sarà possibile svolgere il corso e ricevere i crediti ECM.

 

ATTIVAZIONE

18/01/2022

SCADENZA

31/12/2022

 

RIFERIMENTI NORMATIVI

Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Provincie Autonome, Accordo del 21 dicembre 2011, ai sensi dell'art. 37, comma 2 del d.lgs. 9 aprile 2008 n. 81.

 

OBIETTIVO FORMATIVO DI INTERESSE NAZIONALE 

SICUREZZA E IGIENE NEGLI AMBIENTI E NEI LUOGHI DI LAVORO E PATOLOGIE CORRELATE. RADIOPROTEZIONE (27)

 

ACQUISIZIONE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

A termine del percorso formativo, il partecipante sarà competente sull'art. 37 comma 3 del D.Lgs. 81/08, che prevede che ciascun lavoratore riceva una formazione sufficiente ed adeguata in merito ai rischi specifici cui sono sottoposti.

L'accordo Stato – Regioni del 21 dicembre 2011, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 8 del 11/01/2012, ha integrato il suddetto art. 37, definendo in maniera più compiuta:

·         I requisiti dei docenti dei corsi (esperienza almeno triennale nel campo della sicurezza sul lavoro)

·         L'organizzazione della formazione (organizzatore, responsabile del corso, frequenza minima del 90% monte ore, etc…)

·         La metodologia di insegnamento

·         L’articolazione del percorso formativo (in base alle macrocategorie di rischio e corrispondenze ATECO 2002-2007)

Il punto 9 del suddetto accordo Stato – Regioni, prevede un aggiornamento quinquennale, di durata minima di 6 ore, per tutti i livelli di rischio individuati dalle macrocategorie ATECO.

Nello stesso punto si prevede inoltre che il corso di aggiornamento non riprodurrà meramente argomenti e contenuti già proposti nel corso base, ma tratterà significative evoluzioni e innovazioni.

 

CRITERI UTILIZZATI PER LA PROGETTAZIONE DEL CORSO

Il corso è stato realizzato seguendo i vincoli di progettazione specificati dalla Conferenza Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011; in particolare:

  • è consentita la possibilità di interazione di partecipanti tra di loro e con il tutor (strumenti CHAT e FORUM);
  • è garantito un esperto (tutor o docente) a disposizione per la gestione del percorso formativo in possesso di esperienza almeno triennale di docenza o insegnamento o professionale in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro maturata nei settori pubblici o privati;
  • sono previste prove di autovalutazione, distribuite lungo tutto il percorso formativo;
  •  è indicata la durata del tempo di studio previsto (6 ore) e la sua ripartizione per le varie unità didattiche;
  • sono memorizzati i tempi di fruizione (ore di collegamento), per dare prova che l'intero percorso sia stato realizzato;
  • la durata della formazione è validata dal tutor e certificata dai sistemi di tracciamento della piattaforma per l'e-Learning;
  • il linguaggio è chiaro e adeguato ai destinatari;
  • è garantita la possibilita' di ripetere parti del percorso formativo secondo gli obiettivi formativi, tenendo traccia di tali ripetizioni in sede di valutazione finale, e di effettuare stampe del materiale utilizzato per le attivita' formative;
  • l'accesso ai contenuti successivi avviene secondo un percorso obbligato (non consente di evitare una parte del percorso).

Referente scientifico/Mentor di riferimento: dott.ssa Annalisa Mazzotti (fipesfad@fipesgroup.it)

(In possesso dei requisiti previsti dal decreto interministeriale del 6 marzo 2013)

 
DESTINATARI ECM E NON

Tutte le professioni ECM

 

SPECIALITÀ DESTINATARI

Multidisciplinare

 

DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 6 ore

 

NUMERO CREDITI ECM

9

 

CONTENUTI

DURATA

 

TITOLO MODULO

CONTENUTI

DESCRIZIONE DETTAGLIATA

RELATORE

AUTORE

 2 ore, 13 minuti

Primo modulo

·         Quadro normativo diritti, doveri e                sanzioni; Rischi e Pericoli

·         I rischi interferenziali

·         Uso dei DPI e riepilogo delle                       misure adottate per mansione

Annalisa Mazzotti

 1 ora, 44 minuti

Secondo modulo

·         Burn out e stress lavoro correlato

·         Lavoro in solitario

·         I Rischi

Annalisa Mazzotti

 2 ore, 3 minuti

Unità finale

·         Rischio chimico ed esplosivo

·         Rischio da movimentazione                        manuale dei carichi

·         Rischio biologico

·         Emergenze, procedure d’esodo,                incendio

Annalisa Mazzotti

 

CRITERI UTILIZZATI PER LA PROGETTAZIONE DEL CORSO

Il corso è stato realizzato seguendo i vincoli di progettazione specificati dalla Conferenza Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011; in particolare:

·         è consentita la possibilità di interazione di partecipanti tra di loro e con il tutor (strumenti CHAT e FORUM);

·         è garantito un esperto (tutor o docente) a disposizione per la gestione del percorso formativo in possesso di esperienza almeno                     triennale di docenza o insegnamento o professionale in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro maturata nei settori                    pubblici o privati;

·         sono previste prove di autovalutazione, distribuite lungo tutto il percorso formativo;

·         è indicata la durata del tempo di studio previsto (6 ore) e la sua ripartizione per le varie unità didattiche;

·         sono memorizzati i tempi di fruizione (ore di collegamento), per dare prova che l'intero percorso sia stato realizzato;

·         la durata della formazione è validata dal tutor e certificata dai sistemi di tracciamento della piattaforma per l'e-Learning;

·         il linguaggio è chiaro e adeguato ai destinatari;

·         è garantita la possibilità di ripetere parti del percorso formativo secondo gli obiettivi formativi, tenendo traccia di tali                                        ripetizioni in sede di valutazione finale, e di effettuare stampe del materiale utilizzato per le attività formative;

·         l'accesso ai contenuti successivi avviene secondo un percorso obbligato (non consente di evitare una parte del percorso).

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

Annalisa Mazzotti

 

DOCENTE

Nome Cognome

Annalisa Mazzotti

 

CERTIFICAZIONE

 

Attestato ECM

(Per le professioni previste da accreditamento)

Attestato di frequenza

(Conforme all’Accordo Conferenza Stato Regioni, per tutte le professioni, ai sensi dell'art. 37 comma 2 del d.lgs 81)

 

Presenza SPONSOR

SI

-

NO

 

 


_________________________________________________________________

RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).

284F CORSO NTS: NON TECHNICAL SKILL. AGGIORNAMENTO VALIDO PER DIRIGENTI, PREPOSTI E LAVORATORI. VALIDO AI FINI DEL D.LGS. 81/08 7_2022_340113 9 6h 31/12/2022

CORSO NTS: NON TECHNICAL SKILL. AGGIORNAMENTO VALIDO PER DIRIGENTI, PREPOSTI E LAVORATORI. VALIDO AI FINI DEL D.LGS. 81/08

 

DICHIARAZIONE

FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO

 

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

PDF

 

DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. In caso di ritardo non sarà possibile svolgere il corso e ricevere i crediti ECM. 

ATTIVAZIONE

15/01/2022

SCADENZA

31/12/2022

 ID MINISTERIALE

340113

 

INTRODUZIONE

Con il termine Non Tecniche o NTS si fa riferimento ad “abilità cognitive, comportamentali e interpersonali che non sono specifiche dell’expertise tecnica di una professione, ma sono ugualmente importanti ai fini della riuscita delle pratiche operative nel massimo della sicurezza”. Le Non-Technical Skills (NTS) sono complementari alle competenze di carattere tecnico ed in grado di contribuire all’attivazione di performance maggiormente efficaci e sicure. Le più importanti Technical Skills, sono:

Leadership e carisma

Comunicazione efficace

Capacità di problem solving

Gestire le interferenze come opportunità

Regole e tecniche di negoziazione efficace

Teamwork

La mancanza di competenze non tecniche aumenta quindi la probabilità che si verifichi un errore, il quale a sua volta accresce la probabilità che si generi un evento avverso. La presenza di buone abilità non tecniche, al contrario, può ridurre di molto tali probabilità e rappresentare un aspetto in grado di rivelarsi cruciale nell’ottimizzazione delle pratiche lavorative e nella prevenzione di incidenti ed infortuni. Un approccio innovativo alla prevenzione dei rischi e di conseguenza agli incidenti e infortuni sul lavoro dovrebbe fare riferimento all’opportunità di formare i lavoratori relativamente alle competenze non tecniche, competenze che vengono quotidianamente utilizzate e agite troppo spesso inconsapevolmente da ciascuno di noi. Frequentemente, tali competenze non sono chiaramente esplicitate e vengono trattate tacitamente e di conseguenza tramandate in modo informale da una generazione di lavoratori all’altra. Nelle organizzazioni moderne, al lavoratore è richiesto sempre più un impegno di tipo cognitivo e decisionale, risulta chiaro che fare affidamento alle proprie esperienze e competenze tecniche non sia sufficiente. Negli ultimi due decenni l’attenzione nei confronti delle non Technical Skills si sta diffondendo in tutti gli ambiti, ma l’inserimento di questi argomenti nei corsi di formazione istituzionali resta purtroppo ancora piuttosto sporadica.

 

RIFERIMENTI NORMATIVI

Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Provincie Autonome, Accordo del 21 dicembre 2011, ai sensi dell'art. 37, comma 2 del d.lgs. 9 aprile 2008 n. 81.

 

OBIETTIVO FORMATIVO DI INTERESSE NAZIONALE 

SICUREZZA E IGIENE NEGLI AMBIENTI E NEI LUOGHI DI LAVORO E PATOLOGIE CORRELATE. RADIOPROTEZIONE (27)

 

ACQUISIZIONE COMPETENZE TECNICO-PROFESSIONALI

AL TERMINE DEL PERCORSO, IL PARTECIPANTE:

Conoscerà appieno l’obiettivo di ogni organizzazione che voglia puntare sulla cultura della sicurezza, e del miglioramento della qualità, che dovrebbe essere tra l’altro, quello di sviluppare programmi di formazione mirati per attività lavorativa in materia di Non technical skills.

Questo programma fornirà nel dettaglio le NTS, allenando al meglio la mente attraverso esercitazioni e misurazioni pratiche, aumentano così le tue competenze e conoscenze in materia di:

 

Leadership 

Comunicazione efficace

Problem Solving Strategico

Gestione delle interferenze

Negoziazione efficace

·         Teamwork

 

Referente scientifico/Mentor di riferimento: dott.ssa Annalisa Mazzotti (fipesfad@fipesgroup.it)

(In possesso dei requisiti previsti dal decreto interministeriale del 6 marzo 2013)

 

DESTINATARI ECM E NON

Tutte le professioni ECM

 

SPECIALITÀ DESTINATARI

Multidisciplinare

 

DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 6 ore

 

NUMERO CREDITI ECM

9

 

CONTENUTI

DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI

DESCRIZIONE DETTAGLIATA

87 min

Modulo 1

Leadership e carisma

1.0 Sicurezza e organizzazione (14.20 min).

1.1 Cosa sono la leadership e il carisma (35:05 min).

1.2 Ruota della leadership (7:30 min).

1.3 I falsi miti della leadership (16:23 min).

1.4 I 4 nemici della leadership (13:53 min).

53 min

Modulo 2

Autostima e Leadership

2.1 Autostima come fattore determinante della leadership (24:43 min).

2.2 Questionario autostima come fattore determinante della leadership (7:59 min).

2.3 Le 12 regole fondamentali della leadership (20:29 min).

82 min

Modulo 3

Comunicazione efficace

3.1 La comunicazione efficace (36:17 min).

3.2 La comunicazione efficace 2° parte (14:31 min).

3.3 Le competenze relazionali (26:33 min).

3.4 Ruota delle competenze relazionali (5:04 min)

92 min

Modulo 4

Problem solving e Negoziazione

4.1 Il problem solver (8.1 min).

4.2 I 7 passi del problem solving strategico (32:30 min).

4.3 Risolvi il problema attraverso i 7 passi (10:50 min).

4.4 Le 10 regole della negoziazione (18:07 min).

4.5 I 7 elementi della negoziazione (19:06 min).

4.6 Preparazione e sviluppo di una negoziazione (4:25 min).

74,38 min

Modulo 5

Team e collaboratori: come ottenere il meglio dalle persone e stringere collaborazioni vincenti

5.1 Differenza tra team e gruppo (10:20 min).

5.2 Delega: rischio o opportunità?  (10:57 min).

5.3 Chi sono le persone difficili? come individuare i programmi mentali delle persone per comunicare efficacemente (37:01 min).

5.4 Step per organizzare e strutturare riunioni efficaci (12:45 min).

5.5 Struttura la tua migliore riunione (4:15 min).

 

Allegati PDF

1.2 Ruota della leadership (esercizio-allenamento)

2.2 Questionario autostima come fattore determinante della leadership (esercizio-allenamento)

3.4 ruota delle competenze relazionali (esercizio-allenamento)

4.3 Risolvi il problema attraverso i 7 passi (esercizio -allenamento)

4.6 Preparazione e sviluppo di una negoziazione (esercizio -allenamento)

5.5 Struttura la tua migliore riunione (esercizio -allenamento)

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

Annalisa Mazzotti

 

DOCENTE

Nome Cognome

Annalisa Mazzotti

Antonio Pipio

Romina Corbara

 

CERTIFICAZIONE

 

Attestato ECM

(Per le professioni previste da accreditamento)

Attestato di frequenza

(Per tutte le professioni, Conforme all’Accordo Conferenza Stato Regioni, ai sensi dell'art. 37 comma 2 del d.lgs 81)

 _______________________________________________

 RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).



 

286F STRATEGIE PER MIGLIORARE LE RELAZIONI E IL LAVORO DELL'EQUIPE SOCIO-SANITARIA 9_2022_343399 8 8h 31/12/2022

STRATEGIE PER MIGLIORARE LE RELAZIONI E IL LAVORO 

DELL'EQUIPE SOCIO-SANITARIA


DICHIARAZIONE

FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO 

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

 

 PDF

 

DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. In caso di ritardo non sarà possibile svolgere il corso e ricevere i crediti ECM. 

ATTIVAZIONE

01402/2022

SCADENZA

31/12/2022

 ID MINISTERIALE

343399

 

INTRODUZIONE

Molte persone pensano che comunicare significhi parlare e che parlare sia un valido veicolo per far passare un messaggio. La differenza tra la comunicazione e la semplice informazione passa da 3 principali fattori:

1 L’utilizzo di tutti i canali comunicativi ovvero il verbale e le sue sfumature para-verbali e il linguaggio del corpo non verbale

2 L’utilizzo di tutti i canali sensoriali di raccolta dati Visivo Uditivo Cinestesico (che approfondiremo in seguito) atti a raccogliere informazione dal ricevente

3 Ricevere un feedback una risposta, da parte del soggetto cui la comunicazione è stata diretta e, non importa se la risposta è una frase di risposta o un gesto, un’occhiata, una pausa riflessiva di silenzio, l’importante è che ci sia.

La comunicazione è alla base del lavoro di Equipe, senza essa, non potrà esserci relazione e senza quest’ultima, non potranno esserci risultai.

 

OBIETTIVO FORMATIVO DI INTERESSE NAZIONALE 

La comunicazione efficace interna, esterna, con paziente. La privacy ed il consenso informato (7)

 

ACQUISIZIONE COMPETENZE DI PROCESSO

Il corso propone a qualunque Team/Equipe/Gruppo di lavoro la conoscenza di quelli che sono gli strumenti e le strategie fondamentali prestazioni di e risultati di eccellenza.

Per fare in modo che un Team porti risultati eccellenti, è necessario che i componenti desiderino essere parte della stessa squadra, condividendo, obiettivi, decisioni e risultati.

E’ necessario che caratteristiche differenti individuali si integrino tra di loro, per creare valore.

In particolare ci focalizzeremo su:

Tecniche di comunicazione efficace

Leadership

Come pensa un Team di successo;

Come agisce un Team;

Quali sono gli strumenti per valutare le performance del Team in rapporto alle aspettative dell’Azienda e dal punto di vista            dell'armonia e della coordinazione tra i membri del Team;

Quali sono le dinamiche e gli errori più comuni in comunicazione e quali strategie adottare per evitarli.

 

DESTINATARI ECM E NON

Tutte le professioni

 

DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 8 ore

 

NUMERO CREDITI ECM

8

 

CONTENUTI

DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI DESCRIZIONE DETTAGLIATA

137.586 caratteri

Modulo 1: Comunicare efficacemente con se stessi e con gli altri

Introduzione e premessa

Lo stato attuale della comunicazione.

La comunicazione non è l’informazione

Comprendi e comprenditi.

La mappa e il territorio

I nostri sensi e le nostre necessità.

I sistemi rappresentazionali, come riconoscere l’srp delle persone

Le nostre credenze e convenzioni guidano la nostra comunicazione.

Una comunicazione efficace, rompere gli schemi, come smontare una convinzione limitante

Comunica prima con te stesso e poi con gli altri.

Ascoltare se stessi, i bisogni, ascoltare gli altri

La gestione dello stato.

La fisiologia, il focus, il linguaggio, agire sullo status

Comprensione ed empatia.

Il significato dell’esperienza, ascolto empatico

La calibrazione e il ricalco.

La difficile arte di calibrare, imparare a ricalcare

Rapport e guida.

Il rispecchiamento o “mirroring”, la capacità di guidare

La catena della comunicazione.

I cinque anelli, le parole da evitare

La leadership.

I quadranti della leadership

180.229 caratteri

Modulo 2: Team working, omportamento organizzativo e multidisciplinarietà

 

 
Prerequisiti per attivare un team working
Il gruppo, alcuni concetti teorici di base
Vantaggi del lavoro di gruppo
Criticità del team working
La direzione dei gruppi
Motivazione al comportamento professionale,
sistemi di programmazione e controllo e team working
Il management del paziente con team multidisciplinare
Condizioni di efficacia del lavoro di gruppo
Le dinamiche e i processi di gruppo
Le relazioni d’influenza
L’efficacia: performance e vitalità
Conflitti: i problemi del lavoro in team
Processi decisionali di gruppo
Team building e leadership dei team

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

ANTONIO PIPIO

 

DOCENTE

Nome Cognome

ANTONIO PIPIO

 

Presenza SPONSOR

SI

-

NO

 

 

_________________________________________________________________

RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).


288F IGIENE DELLE MANI: LA PRIMA MISURA CONTRO LE INFEZIONI 10_2022_343725 4,5 3h 31/12/2022

IGIENE DELLE MANI: LA PRIMA MISURA CONTRO LE INFEZIONI


 DICHIARAZIONE

FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO 

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

 

 PDF

 

DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. In caso di ritardo non sarà possibile svolgere il corso e ricevere i crediti ECM.

 

ATTIVAZIONE

28/02/2022

SCADENZA

31/12/2022

 

ID MINISTERIALE

343725

 

INTRODUZIONE

L’igiene delle mani è un intervento indispensabile per il controllo delle infezioni correlate all’assistenza (ICA) trasmesse dal contatto degli operatori sanitari e socio-sanitari con i pazienti.

 

OBIETTIVO FORMATIVO DI INTERESSE NAZIONALE 

Linee guida, protocolli, procedure.

 

ACQUISIZIONE COMPETENZE DI SISTEMA

Acquisire contenuti, metodologie per il corretto lavaggio delle mani sociale, antisettico e chirurgico; e l’uso responsabile dei guanti. Aumentare la consapevolezza in materia di prevenzione delle infezioni correlate all’assistenza. Il tema delle ICA è oggetto di studio e di interventi di miglioramento a livello mondiale. L’igiene delle mani è una pratica efficace a prevenire il rischio infettivo, semplice ma anche complessa, spesso disattesa secondo i dati della letteratura. L’adesione all’igiene delle mani da parte degli operatori sanitari e sociosanitari può essere favorita o ostacolata da fattori sociali, culturali, etnici, dalla disponibilità di risorse e dal contesto in cui si opera.

Conoscere:

Le fasi del processo di lavaggio delle mani

Le diverse modalità di lavaggio correlate alle attività assistenziali

L'efficacia antimicrobica dei prodotti a base alcolica

Il rispetto dei tempi di lavaggio

La tecnica corretta di lavaggio

Il contesto di riferimento

La responsabilità professionale nell’applicazione della procedura

L’uso responsabile dei guanti

 

 DESTINATARI ECM E NON

Tutte le professioni ECM

 

SPECIALITÀ DESTINATARI

Multidisciplinare

 

DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 3 ore

 

NUMERO CREDITI ECM

4,5

 

CONTENUTI

DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI

DESCRIZIONE DETTAGLIATA

RELATORE

 

3 ore

 

Modulo 1

 

Descrizione del processo di igiene delle mani, la fisiologia della cute le caratteristiche della flora batterica presente sulle mani, modalità di trasmissione dei microrganismi presenti sulle mani, la trasmissione crociata, il contesto di riferimento i cenni storici, l’importanza di un gesto semplice come il lavarsi le mani. L’applicazione della procedura nei vari setting: ospedali, strutture socio sanitarie residenziali e sul territorio. Responsabilità a tutti i livelli dei professionisti della salute sull’applicazione della procedura.

L’educazione ai care giver, assistenti familiari, visitatori e pazienti stessi sull’adesione al lavaggio delle mani.

Lavaggio delle mani con sapone e acqua, frizionamento alcoolico. Differenze, modalità, tempi.

Adesione ai 5 momenti secondo le indicazioni dell’OMS. Esempi pratici per identificare i 5 momenti.

Preparazione chirurgica, obiettivi, scelta dei prodotti.

Uso responsabile dei guanti, quali, come usarli, quale tipo per quale pratica. Quando non sono indicati i guanti nelle procedure assistenziali. Linee guida di riferimento che, razionale scentifico.

Dettagliata bibliografia e sitografia.

Sonia Fontana

 

 

 

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

Sonia Fontana

 

DOCENTE

Nome Cognome

Sonia Fontana

 

CERTIFICAZIONE 

Attestato ECM

(Per le professioni previste da accreditamento)

 

Attestato di frequenza

(Per le professioni non incluse nell’accreditamento)

 

Presenza SPONSOR

SI

-

NO

 

 


_________________________________________________________________


RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).


289F IL NUOVO REGOLAMENTO PRIVACY EUROPEO 679/2016 PER IL SETTORE SANITARIO 11_2022_343797 4,5 3h 31/12/2022

IL NUOVO REGOLAMENTO PRIVACY EUROPEO 679/2016 PER IL SETTORE SANITARIO


DICHIARAZIONE

FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO 

  ✅

Video Corso/Tutorial


Corso Online (slide)


E-Book

Con audio

Senza audio

 

 PDF

 

DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. In caso di ritardo non sarà possibile svolgere il corso e ricevere i crediti ECM. 

ATTIVAZIONE

28/02/2022

SCADENZA

31/12/2022

 

ID MINISTERIALE

343797

 

INTRODUZIONE

Il 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Europeo in tema di protezione dei dati personali.

Le strutture sanitarie sono chiamate a numerosi adempimenti e impegni organizzativi per essere “a norma” con la legge europea. Il corso ha lo scopo di chiarire gli aspetti principali della normativa con un taglio pratico ed utile per chi deve gestire le nuove procedure Privacy.

 

OBIETTIVO FORMATIVO DI INTERESSE NAZIONALE 

Comunicazione efficace interna, esterna, con paziente. La privacy e il consenso informato (7)

 

ACQUISIZIONE COMPETENZE DI PROCESSO

LE COMPETENZE SPECIFICHE ACQUISITE SARANNO:

Comprendere le introduzione nelle novità del regolamento e dei suoi principi

Fornire gli strumenti atti a sviluppare una gestione autonoma ed efficace in funzione del nuovo regolamento ue 679/16

Evitare violazioni di legge e conseguenze sanzionatorie

Corretta interpretazione della norma, nell’individuazione delle priorità e delle responsabilità.

Competenza nell’organizzazione interna privacy e nella gestione dell’accountability.


DESTINATARI ECM E NON

Tutte le professioni ECM

 

SPECIALITÀ DESTINATARI

Multidisciplinare

 

DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 3 ore

 

NUMERO CREDITI ECM

4,5

 

PROGRAMMA

DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI

DESCRIZIONE DETTAGLIATA

21 minuti

MOTIVI DEL NUOVO REGOLAMENTO

 

-  IL PASSAGGIO DAL CODICE PRIVACY AL REGOLAMENTO

-  LE DEFINIZIONI DELLA LEGGE

-  I PRINCIPI DEL REGOLAMENTO

45 minuti

COSA MANCA IN CONCRETO: I NUOVI ADEMPIMENTI

 

-  REGISTRO DEI TRATTAMENTI

-  DPIA

-  DPO

-  ACCOUNTABILITY

-  DATA BREACH E PROCEDURA

-  LE SANZIONI

28 minuti

COSA CAMBIA PER IL SETTORE SANITA’

 

-  GLI ASPETTI DELLA PRIVACY DEL SETTORE SANITARIO:

-  LINEE GUIDA SUL DOSSIER SANITARIO

-  GLI ALLEGATI DELLE LINEE GUIDA DEL DOSSIER SANITARIO

-  TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI

-  DATI GIUDIZIARI

64.000 caratteri

LINEE GUIDA IN MATERIA DI DOSSIER SANITARIO - ALLEGATO A

-  DELIBERAZIONE DEL GARANTE DEL 4 GIUGNO 2015 

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

GIURI MARCO

 

DOCENTE

Nome Cognome

GIURI MARCO

 

CERTIFICAZIONE 

Attestato ECM

(Per le professioni previste da accreditamento)

Attestato di frequenza

(Per le professioni non incluse nell’accreditamento)

 

Presenza SPONSOR

SI

-

NO

 

 

__________________________________________________________________

RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).


290F STRESS LAVORO-CORRELATO E BURN OUT: PREVEDERE, AGIRE E GESTIRE 13_2022_344088 8 8h 31/12/2022

STRESS LAVORO-CORRELATO E BURN OUT: PREVEDERE, AGIRE E GESTIRE 


DICHIARAZIONE

FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

PDF

 

DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. In caso di ritardo non sarà possibile svolgere il corso e ricevere i crediti ECM. 

ATTIVAZIONE

28/02/2022

SCADENZA

31/12/2022

 

ID MINISTERIALE

344088

 

INTRODUZIONE

Prima di entrare nel dettaglio della valutazione del rischio stress lavoro correlato, richiamiamo alcune definizioni per meglio comprendere l’argomento.

Si definisce Stress, quello stato, che si accompagna a malessere e disfunzioni fisiche, psicologiche o sociali che consegue dal fatto che le persone non si sentono in grado di superare i gap rispetto alle richieste o alle attese nei loro confronti. In termini generici quindi è importante sottolineare come lo Stress non sia di per sé una malattia, bensì una condizione innescata nell’organismo umano da parte di una fonte o sollecitazione esterna che comporta una serie di adattamenti che, se protratti nel tempo, possono assumere carattere di patologia.

Trasferendo il concetto generale agli ambienti di lavoro si può definire quindi lo Stress da Lavoro Correlato, come la percezione di squilibrio avvertita dal lavoratore quando le richieste del contenuto, dell’organizzazione e dell’ambiente di lavoro, eccedono le capacità individuali per fronteggiare tali richieste [European Agency for Safety and Health at Work]. Esiste uno stress, a dosi accettabili, che ha effetti positivi sul nostro organismo, consentendoci di reagire in modo efficace ed efficiente agli stimoli esterni e di innescare un’adeguata soglia di attenzione verso le esigenze dell’ambiente; un’esposizione prolungata a fattori stressogeni invece, può essere fonte di rischio per la salute dell’individuo, sia di tipo psicologico che fisico, riducendo l’efficienza sul lavoro (assenteismo, malattia, richieste di trasferimenti…).

Importante sottolineare e distinguere il concetto di Stress Lavoro Correlato, da quello di Mobbing inteso come una persecuzione sistematica messa in atto da una o più persone allo scopo di danneggiare chi ne è vittima fino alla perdita del lavoro. Se dunque i possibili rischi soprattutto a livello psicologico, evidenziati dagli indicatori sintomatici che vedremo di seguito, possono risultare analoghi, nello Stress manca la componente di intenzionalità che è invece presente nel mobbing.

Una seconda distinzione opportuna da ricordare è quella relativa al fenomeno conosciuto come Burn-Out definito come: l’esito patologico di un processo stressogeno che colpisce le persone che esercitano professioni d’aiuto, qualora queste non rispondano in maniera adeguata ai carichi eccessivi di stress che il loro lavoro li porta ad assumere. Questo fenomeno quindi, conosciuto già dagli anni ’70, è il risultato patologico di una componente di fattori di stress e di reazioni soggettive che colpisce solo quelle professioni rivolte ad aiutare altre persone (medici, infermieri, avvocati, sacerdoti…) e che porta il soggetto a “bruciarsi” attraverso un meccanismo di eccessiva immedesimazione nei confronti degli individui oggetto della attività professionale, facendosi carico in prima persona dei loro problemi e non riuscendo quindi più a discernere tra la loro vita e quella propria. Il processo di valutazione del rischio parte dall’identificazione delle fonti di stress nell’ambiente di lavoro, attraverso l’utilizzo di opportuni indicatori suddivisi tra quelli relativi al contesto lavorativo e quelli riconducibili invece al vero e proprio contenuto del lavoro. Tra i primi risultano essere fonti di stress particolarmente significative, gli ambiti legati a cultura e funzione organizzativa (problemi legati alla comunicazione, scarsi livelli di sostegno e assenza di obbiettivi professionali), ad ambiguità nella definizione della carriera professionale e del ruolo all’interno dell’azienda; a mancanza di autonomia relativamente alle responsabilità assegnate e a difficoltà nel gestire rapporti interpersonali sul luogo di lavoro. Per quando riguarda invece il contenuto del lavoro, le fonti di stress possono derivare da orari di lavoro particolarmente pesanti, anche per esempio sui turni, a carichi di lavoro eccessivi, a organizzazione del lavoro inadeguata rispetto alle competenze professionali, e infine (ma non ultimo) a carenze infrastrutturali del luogo di lavoro, come ad esempio scarsa illuminazione, temperature disagevoli, scarse condizioni igieniche, spazi insufficienti.

 

OBIETTIVO FORMATIVO DI INTERESSE NAZIONALE 

27. Sicurezza e igiene negli ambienti e nei luoghi di lavoro e patologie correlate. Radioprotezione.

 

ACQUISIZIONE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

In ottemperanza al D.Lgs. 81/08 e ss.mm.ii. il presente corso è finalizzato a fornire ai lavoratori un'adeguata "in-formazione" sul rischio Burn Out.

L'obiettivo del corso è quello di migliorare la consapevolezza e la comprensione nei confronti di questo fattore di rischio.

Lo stress è, infatti, una situazione prolungata di tensione che può ridurre l'efficienza sul lavoro e determinare un cattivo stato di salute, divenendo dannoso per la sicurezza poiché fa diminuire la percezione del rischio e modifica i processi comportamentali. Diventa pertanto indispensabile fornire un'adeguata informazione ai lavoratori e coinvolgere attivamente nel processo di attuazione delle misure al fine di prevenirlo, eliminarlo o ridurlo.

 

DESTINATARI ECM E NON

Tutte le professioni sanitarie

 

SPECIALITÀ DESTINATARI

Multidisciplinare

 

DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 8 ore

 

NUMERO CREDITI ECM

8

 

CONTENUTI

DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI

DESCRIZIONE DETTAGLIATA

103.763 caratteri

Modulo 1 Rischio Stress lavoro correlato

 

Supporti per la formazione

Schema generale del corso

La situazione attuale

Il contesto legislativo

Che cos’è e chi riguarda

I sintomi

I fattori di rischio

Le strategie di coping

I principali modelli teorici

La distinzione dal mobbing

Il burn out

La valutazione del rischio

Indicazioni della Commissione                   Consultiva

Il manuale Inail

La sorveglianza sanitaria

Il benessere organizzativo

154.625 caratteri

Modulo 2 Emozionalmente: le emozioni e la mente, come riconoscere e gestire le emozioni

 

 

Introduzione                                   

Scopriamo le emozioni                    

Emozioni, cervello e salute           

Conclusioni

Bibliografia

 RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

ANTONIO PIPIO

 DOCENTE

Nome Cognome

ANTONIO PIPIO

 

CERTIFICAZIONE 

Attestato ECM

(Per le professioni previste da accreditamento)

 

Attestato di frequenza

(Per le professioni non incluse nell’accreditamento)

 

Presenza SPONSOR

SI

-

NO

 

 

 __________________________________________________________________

RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).


292F RISCHIO INFETTIVO: SORVEGLIANZA E CONTROLLO DELLE INFEZIONI CORRELATE ALLE PRATICHE ASSISTENZIALI 14_2022_347536 9 6h 31/12/2022

RISCHIO INFETTIVO: SORVEGLIANZA E CONTROLLO DELLE INFEZIONI CORRELATE ALLE PRATICHE ASSISTENZIALI


 DICHIARAZIONE

FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

 

 PDF

 

DATA VALIDITÀ CORSO:

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. In caso di ritardo non sarà possibile svolgere il corso e ricevere i crediti ECM. 

ATTIVAZIONE

10/03/2022

SCADENZA

31/12/2022

 

ID MINISTERIALE

347536


INTRODUZIONE

La trasmissione dei microrganismi nelle strutture sanitarie, rappresenta un rischio sia per i pazienti/utenti che per gli operatori sanitari. Quindi, l'adozione di precauzioni atte a ridurre il rischio infettivo, applicate nella cura di tutti i pazienti, costituisce la strategia primaria per un efficace programma di controllo delle infezioni.

Studi recenti attestano che in molti casi, le infezioni correlate alle pratiche assistenziali sono prevenibili, attraverso l’adozione di pratiche sicure di comportamento, basate su prove di evidenza di efficacia.

In letteratura viene documentato che il 5-10% dei pazienti ricoverati in ospedale contrae un’infezione correlata alle pratiche assistenziali, nelle strutture per anziani il 5% e nei pazienti assistiti a domicilio l’1%.

  

OBIETTIVO FORMATIVO DI INTERESSE NAZIONALE 

Linee guida, protocolli, procedure.

 

ACQUISIZIONE COMPETENZE DI SISTEMA

Acquisire contenuti, metodologie per la corretta applicazione delle precauzioni standard e aggiuntive a seconda delle diverse modalità di trasmissione dei microrganismi. Competenze in merito alla sorveglianza attiva e al controllo dell’applicazione delle misure di prevenzione e contenimento dell’infezione/colonizzazione. Le principali infezioni contratte a seguito di pratiche assistenziali invasive e non. (Klebsiella Pneumoniae Carbapenemase,l’Acinetobacter Baumannii,clostridium difficile ,Staphylococcus Aureus Resistente alla Meticillina (MRSA) Enterococcus Vancomicina Resistente (Vre)’ ,Pseudomonas Aeruginosa Multiresistente ,Stenotrophomonas maltophilia ,ESBL Enterobatteriacee produttrici di beta-lattamasi a spettro allargato  MDRO, legionellosi). Influenza Prevenzione e vaccinazione

Accrescere la cultura della sicurezza delle cure e delle buone pratiche assistenziali.

Conoscere:

La catena di trasmissione

Contatto diretto

Contatto indiretto

Droplet

Airborne o via aerea

Strategie di sorveglianza e controllo

Le precauzioni standard

Igiene delle mani

Igiene respiratoria (cough etiquette)

Formazione del personale

Dispositivi di Protezione Individuale (Guanti-Sovracamici-Dispositivi di protezione per Occhi Naso e Bocca)

Igiene ambientale

Spandimento di sangue o liquidi biologici

Gestione biancheria/teleria ed effetti letterecci

Stoviglie

Smaltimento dei rifiuti

Le precauzioni aggiuntive basate sulla via di trasmissione

Precauzioni da contatto

Precauzioni droplet

Precauzioni airborne (via aerea)

Ambiente Protettivo

I Visitatori

Sistema di sorveglianza attiva per Klebsiella Pneumoniae Carbapenemase (KPC)

Attivazione dell’indagine epidemiologica in caso di infezione o di un incremento inatteso delle positività nelle UU.OO.                  inserite nel programma di screening

Trattamento dei pazienti colonizzati (isolamento in camera singola, per coorting, , funzionale)

Sistema di sorveglianza attiva per l’Acinetobacter Baumannii

Procedura per la gestione dei pazienti con infezione o colonizzazione da clostridium difficile

Sorveglianza e controllo in caso di infezione/colonizzazione di MDR  (multidrug-resistant - MDR)

Staphylococcus Aureus Resistente alla Meticillina (MRSA)

Enterococcus Vancomicina Resistente (Vre)’

Pseudomonas Aeruginosa Multiresistente (con resistenza a tutti gli antibiotici testati)

Stenotrophomonas maltophilia

ESBL Enterobatteriacee produttrici di beta-lattamasi a spettro allargato

Principali microrganismi esbl

Precauzioni per il controllo delle infezioni MDRO e la prevenzione della trasmissione

Utilizzo delle Precauzioni del Contatto

Sistemi di sorveglianza attiva e diagnosi di legionellosi

Influenza Prevenzione e vaccinazione

Strategie multimodali di sensibilizzazione sul rischio infettivo

 

DESTINATARI ECM E NON

Tutte le professioni ECM

 

SPECIALITÀ DESTINATARI

Multidisciplinare

 

DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 6 ore

 

NUMERO CREDITI ECM

9

 

CONTENUTI

 

DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI

DESCRIZIONE DETTAGLIATA

214.410 caratteri

Capitolo 1

Introduzione

Le infezioni correlate alle pratiche               assistenziali (ICPA): caratteristiche

Capitolo 2

La catena di trasmissione

Contatto diretto

Contatto indiretto

Droplet

Airborne o via aerea

Strategie di sorveglianza e controllo

Capitolo 3

Igiene delle mani

Igiene respiratoria (cough etiquette)

Formazione del personale

Dispositivi di Protezione Individuale

Guanti

Sovracamici

Dispositivi di protezione per Occhi              Naso e Bocca

Accoglienza del paziente

Pratiche sicure per le iniezioni

Dispositivi medici e attrezzature                  sanitarie

Raccomandazioni:

Igiene ambientale

Sale Operatorie

Aree destinate all’assistenza a                    pazienti immunocompromessi

Reparti pediatrici

Spandimento di sangue o liquidi                  biologici

Gestione biancheria/teleria ed                    effetti letterecci

Stoviglie

Smaltimento dei rifiuti

Capitolo 4

Precauzioni da contatto

Precauzioni droplet

Precauzioni airborne (via aerea)

Ambiente Protettivo

I Visitatori

Capitolo 5

Campo di applicazione

Definizioni

Contenuto

Metodologia

Screening microbiologico

Richiesta

Risposta

Scopo

Durata

Applicazione delle misure di                        isolamento standard e da contatto

Verifica quotidiana della corretta                  applicazione delle misure di                        isolamento presso le UU.OO.                      coinvolte

Attivazione dell’indagine                              epidemiologica in caso di infezione              o di un incremento inatteso delle                positività nelle UU.OO. inserite nel              programma di screening

Trattamento dei pazienti colonizzati

Capitolo 6

L’Acinetobacter Baumannii

Gestione del paziente portatore di              Acinetobacter

Comportamento degli operatori

Sorveglianza e controllo

Capitolo 7

Obiettivo 

Settori e personale coinvolto

Terminologia e abbreviazioni

Responsabilità e autorità 

Caratteristiche dell’agente infettivo

Diagnostica di laboratorio

Gestione clinica e terapia

Controllo della diffusione

Schema riassuntivo azioni da                      implementare.

Capitolo 8

Microrganismi multifarmaco‐                        resistenti MDR

Politiche, aderenza e monitoraggio

Colture di sorveglianza dei pazienti

Colture di sorveglianza del                          personale

Decolonizzazione

Indagine epidemiologica

Comunicazione del rischio

Colture di sorveglianza dei pazienti            (al momento dell’epidemia)

Colture di sorveglianza del                          personale (al momento                                dell’epidemia)

Decolonizzazione

Controllo della trasmissione

Misure ambientali

Precauzioni di isolamento

Misure di courting

Dispositivi di protezione individuale

Staphylococcus Aureus Resistente            alla Meticillina (MRSA)

Epidemiologia

Principali siti e quadri patologici                  sostenuti da stafilococco

Fattori di Rischio

Serbatoio

Trasmissione

Enterococcus Vancomicina                          Resistente (Vre)

Epidemiologia

Tipi e siti di infezione

Fattori di rischio per l’acquisizione              del vre (colonizzazione o infezione)

Serbatoio

Trasmissibilita’

Pseudomonas Aeruginosa                          Multiresistente (con resistenza a                  tutti gli antibiotici testati)

Epidemiologia

Sorgenti di contaminazioni

Tipi e siti di infezione

Acineto bacter baumannii

Epidemiologia

Tipi e siti di infezione

Stenotrophomonas maltophilia

Epidemiologia

Tipi e siti di infezione

ESBL Enterobatteriacee produttrici              di beta-lattamasi a spettro allargato

Epidemiologia

Fattori di rischio per colonizzazione            da parte di ESBL

Principali microrganismi esbl

Precauzioni per il controllo delle                  infezioni MDRO e la prevenzione                della trasmissione

Utilizzo delle Precauzioni del                      Contatto

Capitolo 9

Premessa

Caratteristiche dell’agente infettivo

Prevenzione della legionellosi                      associata a procedure assistenziali

Sistemi di sorveglianza attiva e                    diagnosi di legionellosi

Per la prevenzione della                              trasmissione

Capitolo 10

Prevenzione e vaccinazione

Capitolo 11

Promozione e sensibilizzazione

Bibliografia

Riferimenti bibliografici e sitografici

3.000 caratteri

Allegati tecnici

Allegato3-cpe2017

Faq-mdr-strutture-residenziali

Faq-mdr-domicilio

Faq-mdr-domicilio

Opuscolo-mdr-ospedale

 RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

Sonia Fontana

 

DOCENTE

Nome Cognome

Sonia Fontana

 CERTIFICAZIONE 

Attestato ECM

(Per le professioni previste da accreditamento)

Attestato di frequenza

(Per le professioni non incluse nell’accreditamento)

 

Presenza SPONSOR

SI

-

NO

 

 


_________________________________________________________________


RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).


293F BEST PRACTICE: RACCOMANDAZIONI PER LA PREVENZIONE DEGLI ERRORI IN TERAPIA FARMACOLOGICA 15_2022_347738 9 6h 31/12/2022

BEST PRACTICE: RACCOMANDAZIONI PER LA PREVENZIONE DEGLI ERRORI IN TERAPIA FARMACOLOGICA

 

DICHIARAZIONE

FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO 

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

 

 PDF

 DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. In caso di ritardo non sarà possibile svolgere il corso e ricevere i crediti ECM.

 

ATTIVAZIONE

10/03/2022

SCADENZA

31/12/2022

 ID MINISTERIALE

347738

 

INTRODUZIONE

La presente relazione permette di fare luce sulle attuali raccomandazioni prodotte dal Ministero della Salute, per sensibilizzare al tema della sicurezza delle cure e fornire ai professionisti della salute coinvolti nel processo di cura, strumenti di supporto per il corretto uso dei farmaci nell’ambito dell’assistenza ospedaliera, socio-sanitaria e a domicilio.

Il tema degli errori e dei possibili danni collegati a pratiche clinico assistenziali è emerso all’inizio di questo secolo (con la pubblicazione del documento dell’Institute of Medicine (USA) “To err is human”), e rapidamente è diventato una caratteristica imprescindibile di tutte le Organizzazioni sanitarie.

 

OBIETTIVO FORMATIVO DI INTERESSE NAZIONALE 

Linee guida, protocolli, procedure.

 

ACQUISIZIONE COMPETENZE DI SISTEMA

Acquisire contenuti, aumentare la consapevolezza dell’esistenza del rischio e la conoscenza delle procedure per prevenirlo, diffondere ed implementare l’uso delle linne guida e delle raccomandazioni tra i professionisti in ottemperanza alla legge sulla  sicurezza delle cure ,come previsto nell'art.1 della Legge 24 del 2017

Conoscere:

·         Le attività AIFA per la sicurezza dei farmaci

·         Usare i farmaci in modo appropriato

·         I 5 momenti per la sicurezza della terapia

·         Raccomandazione n. 1, Marzo 2008 Raccomandazione sul corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di cloruro di                                        potassio-KPC- ed altre soluzioni concentrate contenenti potassio

·         Raccomandazione n. 7, Marzo 2008 Raccomandazione per la prevenzione della morte, coma o grave danno derivanti da errori di                  terapia farmacologica

·         Raccomandazione n. 12, Agosto 2010 Prevenzione degli errori in terapia con farmaci “Look-alike/sound-alike”.

·         Raccomandazione n. 14, Ottobre 2012 Raccomandazione per la prevenzione degli errori in terapia con farmaci                                              antineoplastici.

·         Raccomandazione n. 17, Dicembre 2014 Raccomandazione per la riconciliazione della terapia farmacologica

·         Raccomandazione n.18, Settembre 2018 Per la prevenzione degli errori di terapia conseguenti all’uso di abbreviazioni,                                  acronimi, sigle e simboli.

·         Raccomandazione n.19, Ottobre 2019 Raccomandazione per la manipolazione delle forme farmaceutiche orali solide

 

DESTINATARI ECM E NON

Medico chirurgo, Farmacista, Odontoiatra, Infermiere, Infermiere pediatrico, Ostetrica, Assistente sanitario, Fisioterapista, Educatore professionale, Ortottista/Assistente di oftalmologia, Logopedista, Terapista occupazionale, Tecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare, Tecnico della riabilitazione psichiatrica, Tecnico della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva.

 
SPECIALITÀ DESTINATARI

Multidisciplinare

 

DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 6 ore

 

NUMERO CREDITI ECM

9

 

CONTENUTI

DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI

DESCRIZIONE DETTAGLIATA

225.087 caratteri

Capitolo 1

Raccomandazione sul corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di cloruro di potassio-kpc- ed altre soluzioni concentrate contenenti potassio

Capitolo 2

Raccomandazione per la prevenzione della morte, coma o grave danno derivati da errori in terapia farmacologica

Capitolo 3

Raccomandazione per la prevenzione degli errori in terapia con farmaci   “lookalike/sound-alike”

Capitolo 4

Raccomandazione per la prevenzione degli errori in terapia con farmaci antineoplastici

Capitolo 5

Raccomandazione per la riconciliazione della terapia farmacologica

Capitolo 6

Raccomandazione per la prevenzione degli errori di terapia conseguenti all’uso di abbreviazioni, acronimi, sigle e simboli.

Capitolo 7

Raccomandazione per la manipolazione delle forme farmaceutiche orali solide

Capitolo 8

Riferimenti bibliografici e sitografia

Capitolo 9

Allegati

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

Sonia Fontana

 

DOCENTE

Nome Cognome

Sonia Fontana

 

CERTIFICAZIONE 

Attestato ECM

(Per le professioni previste da accreditamento)

Attestato di frequenza

(Per le professioni non incluse nell’accreditamento)

 

Presenza SPONSOR

SI

-

NO

 

 

 _________________________________________________________________

RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).

294F GESTIONE DELLA TERAPIA TRASFUSIONALE: DALL'IDENTIFICAZIONE DEL PAZIENTE ALLA GESTIONE DELLE REAZIONI AVVERSE 16_2022_347911 4,5 3h 31/12/2022

GESTIONE DELLA TERAPIA TRASFUSIONALE: DALL'IDENTIFICAZIONE DEL PAZIENTE ALLA GESTIONE DELLE REAZIONI AVVERSE


DICHIARAZIONE

FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO 

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

 

 PDF

 DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. In caso di ritardo non sarà possibile svolgere il corso e ricevere i crediti ECM. 

ATTIVAZIONE

10/03/2022

SCADENZA

31/12/2022

 ID MINISTERIALE

347911

 

INTRODUZIONE

 Il sangue è un vero e proprio farmaco salvavita, insostituibile in diverse condizioni patologiche quali malattie del sangue gravi incidenti, operazioni chirurgiche e trapianti d’organo.  E’ una risorsa terapeutica limitata e deperibile che, accanto a vantaggi, comporta anche rischi limitati ma misurabili.

 

OBIETTIVO FORMATIVO DI INTERESSE NAZIONALE 

Linee guida, protocolli, procedure.

 

ACQUISIZIONE COMPETENZE DI SISTEMA

Acquisire contenuti per la gestione delle terapia trasfusionale, in tutto il suo processo in riferimento alla normativa vigente.

Saper applicare la procedura sulla corretta identificazione del paziente prima della trasfusione, durante e dopo il trattamento e riconoscere eventuali reazioni avverse.

Aumentare la consapevolezza della cultura del dono e la sensibilizzazione al tema della gratuità.

Conoscere:

·         Normativa di riferimento

·         World Blood Donor Day: promuovere la cultura del dono

·         Il sistema Informativo dei Sistemi Trasfusionali (SISTRA)

·         Il Sistema di sicurezza: l’Emovigilanza

·         Programma di Patient Blood Management

·         Raccomandazione Ministeriale per la prevenzione della reazione trasfusionale da incompatibilità ABO

·         Sistemi gestionali informatici dei Servizi Trasfusionali

·         Attivazione protocollo di monitoraggio degli eventi sentinella

·         Responsabilità dell’acquisizione al consenso/dissenso al trattamento

·         Identificazione

·         La procedura di somministrazione degli emocomponenti

·         Monitoraggio del paziente durante e dopo la trasfusione

·         Comunicazione dell’avvenuta trasfusione

·         Eliminazione delle unità trasfuse e dei dispositivi di infusione

·         Effetti indesiderati gravi nei riceventi e errori trasfusionali

·         Riconoscimento e trattamento delle reazioni avverse alla trasfusione

·         Reazioni indesiderate gravi nei donator

·         Comunicazione degli eventi avversi

 

DESTINATARI ECM E NON

Medico chirurgo, Infermiere, Infermiere pediatrico, Ostetrica

 

SPECIALITÀ DESTINATARI
Multidisciplinare

 

DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 3 ore


NUMERO CREDITI ECM 
4,5

 

CONTENUTI 

DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI

DESCRIZIONE DETTAGLIATA

3 ore

(120.000 caratteri)

CAPITOLO I Qualità del sangue e degli emoderivati

·          Premessa

·          Il Sistema trasfusionale

·          Dati di attività in Italia

·          Normativa di riferimento

·          World Blood Donor Day: promuovere la cultura del dono

CAPITOLO II Qualità del sangue e degli emoderivati

·          Donatori di sangue

·          Sorveglianza epidemiologica dei donatori

·          Associazioni e Federazioni dei donatori e la donazione di sangue

·          Piano Sangue 2017-2019

·          Il sistema Informativo dei Sistemi Trasfusionali (SISTRA)

·          Centro nazionale sangue

CAPITOLO III il Sistema di sicurezza:

l’Emovigilanza

·          L’emovigilanza

·          Programma di Patient Blood Management

Raccomandazione Ministeriale per la prevenzione della reazione trasfusionale da incompatibilità ABO.

·          Ambiti di applicazione

·          Fattori associati ad errori trasfusionali

·          Prelievo di campioni di sangue per la determinazione del gruppo sanguigno e l’esecuzione delle procedure pre-trasfusionali

·          Richiesta di emocomponenti

·          La gestione delle richieste trasfusionali, l’assegnazione e la consegna degli emocomponenti

·          La trasfusione degli emocomponenti

·          Nuove tecnologie per ridurre il rischio di errore trasfusionale

·          Strumenti tecnologici

·          Strumenti tecnologici: problematiche aperte

·          Sistemi gestionali informatici dei Servizi Trasfusionali

·          Attivazione protocollo di monitoraggio degli eventi sentinella

·          Formazione

CAPITOLO IV La Trasfusione: indicazioni operative

·          La trasfusione

·          Responsabilità dell’acquisizione al consenso/dissenso al trattamento

·          Il colloquio informativo

·          Acquisizione del consenso/dissenso del paziente

·          Identificazione

·          La procedura di somministrazione degli emocomponenti

·          Monitoraggio del paziente durante e dopo la trasfusione

·          Comunicazione dell’avvenuta trasfusione

·          Eliminazione delle unità trasfuse e dei dispositivi di infusione

·          Frigoemoteche

·          Archiviazione

CAPITOLO V Gestione delle reazioni Avverse

·          Effetti indesiderati gravi nei riceventi e errori trasfusionali

·          Riconoscimento e trattamento delle reazioni avverse alla trasfusione

·          Reazioni indesiderate gravi nei donatori

·          Comunicazione degli eventi avversi

Norme di riferimento

 

Legislazione e normativa

Bibliografia e sitografia

 

Bibliografia di riferimento

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

Sonia Fontana

 DOCENTE

Nome Cognome

Sonia Fontana

 CERTIFICAZIONE 

Attestato ECM

(Per le professioni previste da accreditamento)

Attestato di frequenza

(Per le professioni non incluse nell’accreditamento)

 

Presenza SPONSOR

SI

-

NO

 

 

_________________________________________________________________


RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).


291F MEDICINA LEGALE E RESPONSABILITA’ PROFESSIONALE 17_2022_348103 9 6h 31/12/2022

MEDICINA LEGALE E RESPONSABILITA’ PROFESSIONALE

 

DICHIARAZIONE

FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO 

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

 

 PDF

 DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. In caso di ritardo non sarà possibile svolgere il corso e ricevere i crediti ECM.

 

ATTIVAZIONE

09/03/2022

SCADENZA

31/12/2022

 ID MINISTERIALE

348103

 

INTRODUZIONE

La responsabilità medica è una specie di responsabilità professionale, riferita all’esercizio di un’attività di carattere intellettuale, la quale trova i suoi elementi qualificanti: nella prestazione di un’opera intellettuale, improntata, oltre che ai generali canoni di diligenza e prudenza, alle specifiche regole o c.d. leges artis del settore di riferimento del professionista, nella (tendenziale) autonomia e discrezionalità (specialiter tecnica) riconosciuta al professionista nell’esecuzione della prestazione.

 

OBIETTIVO FORMATIVO DI INTERESSE NAZIONALE 

Linee guida, protocolli, procedure in tema di sicurezza delle cure.

 

ACQUISIZIONE COMPETENZE DI SISTEMA

Acquisire contenuti sulla riforma entrata in vigore nel 2017, che ha innovato profondamente la disciplina della responsabilità degli operatori sanitari, perseguendo l’obiettivo comune di garantire la sicurezza delle cure e della persona assistita, mediante l’implementazione di veri e propri modelli organizzativi improntati ai principî aziendali di Risk Management. Aumentare la cultura e il coinvolgimento degli operatori coinvolto nell’organizzazione ed erogazione dei servizi.

Alla fine del corso, il partecipante sarà in grado di conoscere:

·         La responsabilità dell’operatore sanitario quale obbligazione di mezzi

·         La diligenza professionale di cui all’art. 1176, comma 2, cod. civ. la nozione di colpa medica

·         Regime giuridico: l’àmbito applicativo dell’art.2236 cod. civ. e rapporto con l’art.1176 cod. civ.

·         La responsabilità civile della struttura e dell’esercente la professione sanitaria nel nuovo assetto normativo

·         Responsabilità del professionista e quantificazione del risarcimento

·         Linee guida e buone pratiche

·         La responsabilità civile della struttura sanitaria

·         La responsabilità della struttura per l’attività libero-professionale intramuraria e in regime di convenzione con il Servizio                                  sanitario nazionale

·         Novità in materia assicurativa e il destino della clausola claims made

·         Azione diretta del paziente nei confronti dell’assicurazione

·         Efficacia nel tempo della riforma Bianco Gelli in àmbito civile

·         Nesso di causa ed onere della prova in tema di responsabilità contrattuale della struttura sanitaria secondo le più recenti                                pronunce della Corte Suprema

·         L’azione diretta nei confronti delle imprese assicuratrici

·         Il risarcimento del danno

·         I danni punitivi

·         L’azione di responsabilità amministrativa

·         La responsabilità della struttura privata

·         Tentativo obbligatorio di conciliazione nella sanità

 

DESTINATARI ECM E NON

Tutte le professioni ECM

 

SPECIALITÀ DESTINATARI

Multidisciplinare

 

DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 6 ore

 

NUMERO CREDITI ECM

9

 

CONTENUTI

DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI

DESCRIZIONE DETTAGLIATA

6 ore

 

CAPITOLO PRIMO

Inquadramento generale e storico della responsabilità civile in materia sanitaria

CAPITOLO SECONDO

Il quadro normativo vigente - la Legge 8 marzo 2017 n.24

CAPITOLO TERZO

L’applicazione della Legge Bianco Gelli - primi orientamenti giurisprudenziali

CAPITOLO QUARTO

Le strutture sanitarie private

CAPITOLO QUINTO

Tentativo obbligatorio di conciliazione nella sanità

BIBLIOGRAFIA E SITOGRAFIA ESSENZIALI

Riferimenti bibliografici aggiornati

GIURISPRUDENZA ESSENZIALE

Riferimenti normativi aggiornati

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

Sonia Fontana

 

DOCENTE

Nome Cognome

Sonia Fontana

 

CERTIFICAZIONE 

Attestato ECM

(Per le professioni previste da accreditamento)

 

Attestato di frequenza

(Per le professioni non incluse nell’accreditamento)

 

Presenza SPONSOR

SI

-

NO

 

 

_________________________________________________________________

RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).

295F LE RACCOMANDAZIONI DEL MINISTERO PER LA PREVENZIONE DELLA VIOLENZA A DANNO DEGLI OPERATORI 19_2022_353380 4,5 3h 31/12/2022

 

LE RACCOMANDAZIONI DEL MINISTERO PER LA PREVENZIONE DELLA VIOLENZA 

A DANNO DEGLI OPERATORI

 

DICHIARAZIONE

FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

 

 PDF

 DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. In caso di ritardo non sarà possibile svolgere il corso e ricevere i crediti ECM. 

ATTIVAZIONE

15/04/2022

SCADENZA

31/12/2022

 ID MINISTERIALE

353380

 

INTRODUZIONE

Prendendo riferimento dalla raccomandazione ministeriale numero 8 del Novembre 2007, la presente vuole porre attenzione sull’importanza del fenomeno delle aggressioni verbali, fisiche a carico dei professionisti della salute che si trovano a dover fronteggiare situazioni di grave crisi per sè stessi e per coloro che stanno operando per garantirgli cure piu’ sicure.

 

OBIETTIVO FORMATIVO DI INTERESSE NAZIONALE 

Linee guida, protocolli, procedure.

 

ACQUISIZIONE COMPETENZE DI SISTEMA

Diffondere una cultura di contrasto ad ogni atto di violenza, sia essa fisica o verbale, e assicurarsi che operatori, pazienti, visitatori siano a conoscenza di tale politica.

Accrescere l’acquisizione di competenze da parte degli operatori nel valutare e gestire tali eventi, quando accadono.

Incoraggiare il personale a segnalare prontamente gli episodi subiti e a suggerire le misure per ridurre o eliminare i rischi.

Esplicitare il percorso aziendale di gestione dell’episodio di violenza e di presa in carico dell’operatore che lo ha subito.

Conoscere:

·         La raccomandazione n.8 del ministero della salute

·         Evento sentinella n.12

·         Il ciclo dell’aggressione

·         Come gestire gli effetti della violenza

·         Strategie comportamentali per la sicurezza dei lavoratori

·         Strategie da attuare in caso di paziente agitato

·         Procedura di attivazione della segnalazione in caso di aggressione

 

DESTINATARI ECM E NON

Tutte le professioni ECM

 

SPECIALITÀ DESTINATARI

Multidisciplinare

 

DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 3 ore

 

NUMERO CREDITI ECM

4,5

 

CONTENUTI 

DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI

DESCRIZIONE DETTAGLIATA

RELATORE

110.000 caratteri

3 ore

CAPITOLO PRIMO – ATTI DI VIOLENZA SU OPERATORI SANITARI

 

Premessa

 Atti di violenza su operatori dei servizi sanitari

Evento sentinella n. 12: atti di violenza a danno di operatore

Fatti di cronaca

Disegno di legge

Definizione di “aggressività”

Il rischio di episodi di violenza sui luoghi di lavoro

Il ciclo dell’aggressione

Come gestire gli effetti della violenza

Strategie comportamentali per la sicurezza dei lavoratori Mantenere una condotta che aiuti a contenere lo stato

 Strategie da attuare in caso di paziente agitato

Caratteristiche della paura

Reazioni

Gradi della paura

Cause organiche

Sonia Fontana

CAPITOLO SECONDO -  IL RISCHIO DI VIOLENZA NEL PRONTO SOCCORSO

 

La violenza nei luoghi di cura

Fattori di rischio per le violenze in Pronto Soccorso

Fenomeno della sotto denuncia+

Misure di prevenzione e protezione: la normativa sulla sicurezza sul lavoro.

Prevenzione delle aggressioni

Decalogo FNOPI su proposte operative 

Sonia Fontana

CAPITOLO TERZO -  PROCEDURA PER LA PREVENZIONE DI ATTI DI VIOLENZA CONTRO GLI OPERATORI SANITARI

 

Premessa

Strategie generali di prevenzione

Scopo

Campo di applicazione

Definizioni

Gestione dell’episodio

Flussi informativi

Parametri di controllo

Possibili Strategie future 

Istruzione operativa per segnalazione e gestione degli episodi di violenza a danno dell’operatore sanitario e degli eventi sentinella “atto di violenza a danno degli operatori” (flusso SIMES) 

Sonia Fontana

APPENDICE

Tabella A

Sonia Fontana

GESTIONE DELL’EPISODIO

Diagramma di flusso

Sonia Fontana

BIBLIOGRAFIA E SITOGRAFIA

 

Suprema Corte di Cassazione sezione lavoro sentenza 12 giugno 2017, n. 14566

Sonia Fontana

 RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

Sonia Fontana

 DOCENTE

Nome Cognome

Sonia Fontana

 CERTIFICAZIONE 

Attestato ECM

(Per le professioni previste da accreditamento)

Attestato di frequenza

(Per le professioni non incluse nell’accreditamento)

 

Presenza SPONSOR

SI

-

NO

 

 

 __________________________________________________________________

RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).


296F PREVENZIONE E GESTIONE DELLE CADUTE DEL PAZIENTE NELLE STRUTTURE SANITARIE, SOCIO SANITARIE, TERRITORIALI E A DOMICILIO 20_2022_351467 4,5 3h 31/12/2022

PREVENZIONE E GESTIONE DELLE CADUTE DEL PAZIENTE NELLE STRUTTURE SANITARIE, 

SOCIO SANITARIE, TERRITORIALI E A DOMICILIO

 

DICHIARAZIONE

FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO 

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

 

 PDF

 DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. In caso di ritardo non sarà possibile svolgere il corso e ricevere i crediti ECM. 

ATTIVAZIONE

15/04/2022

SCADENZA

31/12/2022

 ID MINISTERIALE

351467

 

INTRODUZIONE

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) “le cadute e i danni ad esse correlati sono una problematica prioritaria per i sistemi sanitari e sociali in Europa e nel mondo, soprattutto tenendo conto del rapido accrescersi dell’aspettativa di vita”. L’OMS ha indicato le cadute negli anziani come uno dei “quattro giganti della geriatria” insieme a depressione, incontinenza urinaria e deficit di memoria.

 

OBIETTIVO FORMATIVO DI INTERESSE NAZIONALE 

Linee guida, protocolli, procedure.

 

ACQUISIZIONE COMPETENZE DI SISTEMA

Acquisire contenuti, Aumentare la consapevolezza in materia di prevenzione del rischio cadute. Aumentare il livello di attenzione e sensibilizzazione da parte dei professionisti e fornire strumenti per educare la persona, i care giver sulle strategie da adottare per prevenire il rischio cadute come enunciate nella raccomandazioni del ministero della salute.

Il tema in oggetto, è di grande impatto da parte dei più autorevoli organismi internazionali, anche grazie all’importanza assunta negli ultimi anni dalla tematica del miglioramento della qualità con particolare riferimento alla sicurezza delle cure /gestione del rischio. Sviluppare una coscienza condivisa sul tema caduta in un’ottica di responsabilità etica valoriale e giurisprudenziale di tutti i professionisti coinvolti.

Conoscerete:

·         Il fenomeno delle cadute, epidemiologia, popolazione a rischio.

·         La valutazione multifattoriale del rischio cadute: fattori intrinseci ed estrinseci

·         La corretta compilazione schede di riferimento rischio cadute

·         La modalità di segnalazione delle caduta e della caduta come evento sentinella

·         Educazione sanitaria alla persona, ai familiari, ai care givers

·         Aumentare le competenze e la sensibilità sul tema delle cadute;

·         Elaborare indicazioni operative per la prevenzione delle cadute dei pazienti;

·         Ridurre l’incidenza di cadute nelle diverse aree ospedaliere e territoriali;

·         Gestire il paziente caduto in termini di appropriatezza;

·         Monitorare del fenomeno “cadute”.

·         I mezzi di contenzione e il loro uso

·         L’orientamento della giurisprudenza a seguito della responsabilità dei professionisti coinvolti e della struttura sanitaria, socio sanitaria            in cui si è verificato il caso di caduta.

 
DESTINATARI ECM E NON

Medico chirurgo, Odontoiatra, Assistente sanitario, Educatore professionale, Fisioterapista, Infermiere, Infermiere pediatrico, Logopedista, Ostetrica, Tecnico della riabilitazione psichiatrica, Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, Tecnico di neurofisiopatologia, Tecnico ortopedico, Tecnico sanitario di radiologia medica, Terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, Terapista occupazionale

 

SPECIALITÀ DESTINATARI

Multidisciplinare

 

DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 3 ore

 

NUMERO CREDITI ECM

4,5

 

CONTENUTI

TEMPO STIMATO DIDATTICA

MODULO

CONTENUTI


109.571 caratteri

EPIDEMIOLOGIA

Dati nazionali

OBIETTIVI

Finalità e obiettivi da perseguire

DEFINIZIONI E LEGENDA

Anziano: persona di età uguale o superiore ai 65 anni

AMBITO DI APPLICAZIONE

Setting di applicazione, differenze e similitudini

RESPONSABILITA’ DEI PROFESSIONISTI SANITARI E DELLA STRUTTURA ASSISTENZIALE: ORIENTAMENTI DELLA GIURISPRUDENZA

Legislazione vigente

CLASSIFICAZIONE DELLE CADUTE

 

LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI CADUTA

·         La scala di Conley

·         La scala Tinetti

LE CADUTE AL DOMICILIO

Epidemiologia del problema

LA PREVENZIONE DELLE CADUTE

·         Interventi multifattoriali

·         Terapia farmacologica

·         Interventi ambientali

·         Interventi assistenziali

·         Trasferimenti e deambulazione

·         Gestione della eliminazione urinaria             e fecale

·         Stato mentale alterato:

·         Approfondimento sul ricorso alla                  contenzione

·         Formazione del personale

·         Informazione ed educazione alla                  persona ed alla sua famiglia

·         Programmi per caregiver a domicilio

·         Informazione e aggiornamento

LA GESTIONE DEL PAZIENTE CADUTO NELLE STRUTTURE OSPEDALIERE E RESIDENZE SANITARIE ASSISTENZIALI

Management del paziente post caduta

PERCOSO DI SEGNALAZIONE DELLE CADUTE

·         Segnalazione della caduta alla                    direzione

·         Segnalazione della caduta come                  evento sentinella

IMPLEMENTAZIONE DEL PROTOCOLLO

Protocollo applicativo, metodi e applicazioni

VERIFICA DELL’APPLICAZIONE DELLA PROCEDURA

Revisione dei dati, efficacia e miglioramento

RUOLO DEI PROGRAMMI DI RICERCA REGIONALI

La ricerca regionale, lo stato dell’arte

AZIONI REGIONALI DI GOVERNO IN SETTING SPECIFICI

Variabili specifiche

PRINCIPALI RACCOMANDAZIONI

Raccomandazioni di best practice

BIBLIOGRAFIA e SITOGRAFIA

Bibliografia sintetica

ALLEGATI

·         Allegato 1 Scheda di valutazione                  cadute Conley

·         Allegato 3 Scheda di segnalazione              caduta

·         Scheda segnalazione cadute                        accidentali

·         Allegato 4 Fattori di rischio                            individuali e possibili interventi

·         Allegato 5 Procedura per la                          prevenzione primaria delle cadute

·         Allegato 6 Procedura per la                          affrontare le cadute

 RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

Sonia Fontana

 DOCENTE

Nome Cognome

Sonia Fontana

 CERTIFICAZIONE

Attestato ECM

(Per le professioni previste da accreditamento)

Attestato di frequenza

(Per le professioni non incluse nell’accreditamento)

 

Presenza SPONSOR

SI

-

NO

 

 

 ________________________________________________________________

RACCOMANDAZIONI
Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.
Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).

298F COSTRUIRE UN’ALLEANZA TERAPEUTICA: COME RAPPORTARSI EFFICACEMENTE CON I PAZIENTI E CARE GIVER 21_2022_354485 4,5 3h 31/12/2022

COSTRUIRE UN’ALLEANZA TERAPEUTICA: COME RAPPORTARSI EFFICACEMENTE CON I PAZIENTI E CARE GIVER


DICHIARAZIONE

FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM con numero accreditamento standard 48 con validità di 48 mesi a decorrere dal 17/07/2013. FIPES GROUP srl è accreditato dalla Commissione Nazionale ECM a fornire programmi di formazione continua per il profilo professionale TUTTE LE PROFESSIONI ECM. FIPES GROUP srl si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

 

TIPOLOGIA PRODOTTO 

Video Corso/Tutorial

Corso Online (slide)

E-Book

Con audio

Senza audio

 

 PDF

 

DATA VALIDITÀ CORSO

Il corso dovrà essere terminato rispettando il periodo di validità. In caso di ritardo non sarà possibile svolgere il corso e ricevere i crediti ECM. 

ATTIVAZIONE

20/05/2022

SCADENZA

31/12/2022

ID MINISTERIALE

354485

 

INTRODUZIONE

L’idea che guida ogni professionista sanitario è quella della cura. Apparteniamo alle professioni ad alto contatto, quelle che entrano in relazione attraverso i gesti della cura. Costruire un’alleanza attraverso la relazione contribuisce a rendere un percorso di cura attorno alla persona portatore di interesse: il malato, alla famiglia che vive accanto e al care giver che non sempre è un familiare, ma è colui che assolve il compito di farsi carico e voce delle aspettative e dei bisogni di cura del malato. Se dovessimo figurare questo approccio pensiamo a dei pilastri forti e coesi: famiglia, care giver, professionisti della cura. La cura è innanzitutto l’attitudine propria di chi assume – professionalmente, per un vincolo affettivo o per un altro motivo - il compito di accudire una persona particolarmente vulnerabile, come il bambino, il malato, l’anziano, il disabile.

Chi ha scelto di esercitare una professione sanitaria, ha scelto di prendersi cura delle persone in situazioni di grande vulnerabilità che si può manifestare in ogni essere umano e in ogni periodo di vita.

 

OBIETTIVO FORMATIVO DI INTERESSE NAZIONALE 

Linee guida, protocolli, procedure.

 

ACQUISIZIONE COMPETENZE DI SISTEMA

Conoscere il concetto di cura, relazione e alleanza terapeutica.

Sviluppare competente comunicative/relazionali per favorire l’alleanza terapeutica tra assistito, professionisti sanitari e care giver.

Diffondere una cultura di empowermet del paziente e autonomia della cura.

Accrescere l’acquisizione di conoscenze per facilitare una comunicazione efficace da parte della triade famiglia, care giver, professionisti della cura.

 

DESTINATARI ECM E NON

Tutte le professioni ECM

 

SPECIALITÀ DESTINATARI

Multidisciplinare

 

DURATA DEL CORSO

Il corso ha una durata complessiva pari a 3 ore

 

NUMERO CREDITI ECM

4,5

 

CONTENUTI

DURATA

TITOLO MODULO

CONTENUTI

DESCRIZIONE DETTAGLIATA


3 ore

 

Modulo 1

 

·          L’alleanza terapeutica

·          Evoluzione storica del concetto                   di alleanza terapeutica.

·          Le cure basate sulla relazione

·          La relazione con l’assistito: dal                     to cure al to care

·          La comunicazione efficace

·          Care giver: il grande alleato

·          La figura del care giver:                                 normativa italiana e regionale

·          L’ Etica della cura

·          Empowerment, comunità                             resilienti e partecipazione in                         Health 2020

 


 

 


RESPONSABILE SCIENTIFICO

Nome Cognome

Sonia Fontana

 DOCENTE

Nome Cognome

Sonia Fontana

 CERTIFICAZIONE 

Attestato ECM

(Per le professioni previste da accreditamento)

Attestato di frequenza

(Per le professioni non incluse nell’accreditamento)

 

Presenza SPONSOR

SI

-

NO

 

_________________________________________________________________


RACCOMANDAZIONI

Prima di cominciare leggi con attenzione queste poche righe per avere chiaro come comportarti all'interno del corso.

Segui 5 semplici passaggi per completare con successo il corso:

1.    PROFILO

Assicurati di aver completato tutti i dati obbligatori del profilo. Dalla correttezza dei dati dipende la correttezza dell’attestato. Per verificare, clicca in alto a destra su “sei collegato come”, poi accedi a Profilo e a Modifica per correggere/aggiungere i dati).

2.    ATTIVITÀ DEL CORSO

Ora sei pronto per iniziare il corso. Vai alla sezione Didattica e segui il corso. Il test di apprendimento è considerato superato con almeno la performance del 75% (80% in caso di corso obbligatorio sulla sicurezza).

3.    VALUTAZIONE

Solo se hai completato il passo 2, puoi accedere alla valutazione. Compila la scheda di valutazione.

4.    RECLUTAMENTO

Solo se hai completato il passo 3, puoi accedere alla valutazione. Compila la Reclutamento del partecipante.

5.    CERTIFICAZIONE

Solo se hai completato tutti i passi precedenti, puoi scaricare l’attestato. Una volta aperto, nella schermata che segue clicca sul link "Stampa attestato”, per opportuna archiviazione. Controlla che nell’attestato i tuoi dati siano corretti (altrimenti vedi passo 1 per modificarli).